Il jazz di novembre 2020: la playlist del gdm

Il meglio delle novità del mese nella nostra playlist jazz, selezionata da Enrico Bettinello

playlist jazz novembre 2020
Articolo
jazz

Densissima playlist jazz novembrina, per zone rosse e mondi immaginari, per lunghe sere e infinite mattine.

– Ascolta la playlist di ottobre 2020

– Ascolta la playlist di settembre 2020

– Ascolta tutte le playlist del giornale della musica

Si parte subito con l’energia inesauribile degli Azymuth, per proseguire con la raffinata voce di Melody Gardot, la voce collettiva degli Auanders e il “canto del cigno” dal vivo a Budapest di Keith Jarrett (che ha purtroppo annunciato il ritiro).

Molte chitarre, da Mary Halvorson a Gabrio Baldacci, passando per Anthony Pirog e le atmosfere degli Schnellertollermeier.

E ancora le declinazioni del contemporaneo di Luke Stewart, James Brandon Lewis, Joel Ross e Shabaka Hutchings, l’instancabile Marco Colonna con i The Noise Of Trouble, la leggenda del jazz messicano Tino Contreras, le avventure elettroniche di Kidd Mojo e la ristampa di un classico sudafricano con gli Heshoo Beshoo Group.

Tutto da ascoltare e da condividere!

Buon ascolto.

01. Azymuth, Ali Shaheed Muhammad and Adrian Younge – “A Redor Do Samba” (da Jazz Is Dead 004, Jazz Is Dead)

02. Melody Gardot – “If You Love Me” (da Sunset In The Blue, Universal)

03. The Auanders – “Eternal” (da Text(us), Auand)

04. Keith Jarrett – “It’s A Lonsome Old Town” (da Budapest Concert, ECM)

05. Luke Stewart – “Awakening The Masters” (da Exposure Quintet, Astral Spirits)

06. Mary Halvorson – “Lemon Trees” (da Artlessly Falling, Firehouse 12)

07. Schnellertollermeier – “209 Aphelion” (da 5, Cuneiform)

08. Gabrio Baldacci – “Potamba” (da Nina, Auand)

09. Joel Ross – “More?” (da Who Are You?, Blue Note)

10. James Brandon Lewis – “A Lotus Speaks” (da Molecular, Intakt)

11. Marco Colonna & The Noise Of Trouble – “Jellyfish” (da Mis sueños..., Niafunken)

12. Shabaka Hutchings – “Prints Tie” (da Blue Note Re:imagined, Blue Note)

13. Tino Contreras – “La Noche De Los Dioses” (da s/t, Brownswood)

14. KIdd Mojo – “Pearls” (da Dionysia, Hyperjazz)

15. Anthony Pirog – “Dog Days” (da Pocket Poem, Cuneiform)

16. Heshoo Beshoo Group – “Wait And See” (da Armitage Road, We Are Busy Bodies)

 

Se hai letto questo articolo, ti potrebbero interessare anche

jazz

Intervista a Aquiles Navarro e Tcheser Holmes degli Irriversible Entanglements, che hanno appena pubblicato Heritage Of The Invisible II

jazz

Il meglio del jazz del mese in una playlist esclusiva, da Miles Davis a Marc Ribot

jazz

Intervista al contrabbassista e compositore, tra il venticinquennale di ParmaJazz Frontiere e i nuovi progetti