Il jazz di novembre 2020: la playlist del gdm

Il meglio delle novità del mese nella nostra playlist jazz, selezionata da Enrico Bettinello

playlist jazz novembre 2020
Articolo
jazz

Densissima playlist jazz novembrina, per zone rosse e mondi immaginari, per lunghe sere e infinite mattine.

– Ascolta la playlist di ottobre 2020

– Ascolta la playlist di settembre 2020

– Ascolta tutte le playlist del giornale della musica

Si parte subito con l’energia inesauribile degli Azymuth, per proseguire con la raffinata voce di Melody Gardot, la voce collettiva degli Auanders e il “canto del cigno” dal vivo a Budapest di Keith Jarrett (che ha purtroppo annunciato il ritiro).

Molte chitarre, da Mary Halvorson a Gabrio Baldacci, passando per Anthony Pirog e le atmosfere degli Schnellertollermeier.

E ancora le declinazioni del contemporaneo di Luke Stewart, James Brandon Lewis, Joel Ross e Shabaka Hutchings, l’instancabile Marco Colonna con i The Noise Of Trouble, la leggenda del jazz messicano Tino Contreras, le avventure elettroniche di Kidd Mojo e la ristampa di un classico sudafricano con gli Heshoo Beshoo Group.

Tutto da ascoltare e da condividere!

Buon ascolto.

01. Azymuth, Ali Shaheed Muhammad and Adrian Younge – “A Redor Do Samba” (da Jazz Is Dead 004, Jazz Is Dead)

02. Melody Gardot – “If You Love Me” (da Sunset In The Blue, Universal)

03. The Auanders – “Eternal” (da Text(us), Auand)

04. Keith Jarrett – “It’s A Lonsome Old Town” (da Budapest Concert, ECM)

05. Luke Stewart – “Awakening The Masters” (da Exposure Quintet, Astral Spirits)

06. Mary Halvorson – “Lemon Trees” (da Artlessly Falling, Firehouse 12)

07. Schnellertollermeier – “209 Aphelion” (da 5, Cuneiform)

08. Gabrio Baldacci – “Potamba” (da Nina, Auand)

09. Joel Ross – “More?” (da Who Are You?, Blue Note)

10. James Brandon Lewis – “A Lotus Speaks” (da Molecular, Intakt)

11. Marco Colonna & The Noise Of Trouble – “Jellyfish” (da Mis sueños..., Niafunken)

12. Shabaka Hutchings – “Prints Tie” (da Blue Note Re:imagined, Blue Note)

13. Tino Contreras – “La Noche De Los Dioses” (da s/t, Brownswood)

14. KIdd Mojo – “Pearls” (da Dionysia, Hyperjazz)

15. Anthony Pirog – “Dog Days” (da Pocket Poem, Cuneiform)

16. Heshoo Beshoo Group – “Wait And See” (da Armitage Road, We Are Busy Bodies)

 

Se hai letto questo articolo, ti potrebbero interessare anche

jazz

La seconda puntata del nuovo podcast del gdm, a cura di Enrico Bettinello, va alla scoperta dei dischi della Impulse! che compiono 50 anni nel 2021

jazz

Una tavola rotonda con Stefano Zenni, Maurizio Franco, Riccardo Brazzale, Luigi Onori, Claudio Sessa, Vincenzo Martorella e Francesco Martinelli

jazz

Con Deconstructing Monk in Africa Sergio Armaroli e Giancarlo Schiaffini camminano a ritroso verso le origini del jazz: l'intervista