Cancellato il Bachfest di Lipsia

Continua la serie di cancellazioni delle rassegne musicali dell’estate a causa del Covid-19 

News
classica
Bachfest Lipsia cancellato

«Una decisione inevitabile» secondo il direttore Michael Maul che non ha fatto altro che prendere atto dell’ordinanza del sindaco di Lipsia annunciando la cancellazione dell’edizione annuale del Bachfest. La pandemia da coronavirus aggiunge con questa l’ennesima cancellazione delle rassegne in programma nell’estate musicale tedesca. «Abbiamo lottato a lungo per non cancellare il Bachfest, ma naturalmente alla fine la salute delle persone è la cosa più importante», ha dichiarato il sindaco Burkhard Jung. 

Niente Festival di Pentecoste a Salisburgo 

Il Bachfest era in programma fra l’11 e il 21 giugno nella città sassone. Secondo quanto anticipato dalla Fondazione Archivio Bach, che organizza la rassegna, la prevendita dei biglietti aveva segnato livelli record con spettatori da 42 paesi. L’edizione 2020 che aveva come motto “Bach – We are family” viene rinviata al 2022 fatto salvo qualche inevitabile aggiustamento da annunciare in seguito. Appuntamento dunque all’edizione 2021 fra l’11 e il 20 giugno che avrà come tema “Redenzione”. Al centro della rassegna sarà soprattutto la produzione sacra del compositore: Il Messia di Bach, la vita e le opere di Gesù di Nazareth in 33 cantate, tre oratori e la Passione secondo Matteo. 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Presentata la stagione 2020-21 dell'Accademia di Santa Cecilia, che segue le linee consuete, con qualche interessante novità

classica

Anna Netrebko ha contratto il coronavirus durante alcune recite al Bolshoi di Mosca, Edita Gruberova ha cancellato il suo recital a Firenze

classica

Allo Sperimentale di Spoleto un Rigoletto portato in scena come una spietata partita a scacchi, che offre anche la soluzione per rispettare le norme contro il contagio