Battistelli alla Haydn

Giorgio Battistelli assumerà la direzione artistica dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento dal 2021

News
classica
Giorgio Battistelli
Giorgio Battistelli

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento ha nominato il successore dell’attuale direttore artistico Daniele Spini quando questi terminerà l’incarico nell’agosto del 2021. Si tratta di Giorgio Battistelli, scelto all’unanimità fra oltre 50 candidati sulla base del ricco curriculum professionale, dell’esperienza pluriennale come direttore artistico di vari Enti e Istituzioni, quali l’Opera di Roma, la Biennale di Venezia, l’Arena di Verona e l’Orchestra Regionale della Toscana, orchestra dalla quale Battistelli ha rassegnato le dimissioni nello scorso maggio. Determinante nella scelta anche la sua visione e capacità di innovazione, come ha sottolineato Paul Gasser, Presidente della Fondazione Haydn: «Con questa scelta garantiamo continuità in termini di qualità artistica e allo stesso tempo innovazione, come previsto dalle linee strategiche che la Fondazione sta perseguendo da tempo. Del Maestro Battistelli ci ha assolutamente convinti la sua forte progettualità, il suo network importante, la sua volontà di approfondire sempre di più le collaborazioni con tutte le istituzioni del territorio e soprattutto, in prospettiva, la sua visione di voler inserire l’Orchestra in una rete europea.»

Grande soddisfazione si coglie anche nelle parole di Battistelli all’indomani della nomina: «Ho sempre pensato l’orchestra come un’entità composta da individualità unite da passioni e principi etici comuni. Insieme ai colleghi della prestigiosa Orchestra Haydn mi piacerebbe dare vita a un percorso che certamente contribuisce al progresso materiale ma anche al perfezionamento della personalità e delle vocazioni di ognuno. Un’orchestra intesa come bene comune, ricca di contenuti sociali e spirituali che vengono messi a disposizione della comunità.» Giorgio Battistelli assumerà il nuovo incarico a partire da settembre 2021 per una durata di tre anni. Nelle prossime settimane è atteso un suo incontro con Matthias Lošek, direttore artistico della stagione lirica della Fondazione Haydn, e Emanuele Masi, direttore del Festival Bolzano Danza.

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il critico musicale aveva fondato "Musica Viva"

classica

Il governo britannico vara un pacchetto di 1,57 miliardi di sterline per sostenere le arti

classica

A Palermo concerti e spettacoli da luglio a settembre nella sala del Massimo e nel Teatro di Verzura