Scompare Hertha Töpper 

Il contralto austriaco era stata a lungo legata all’Opera di Stato Bavarese interpretando oltre 70 ruoli 

News
classica
Hertha Töpper
Hertha Töpper

Dopo una lunga malattia si è spenta il contralto Hertha Töpper all’età di 95 anni. Era nata a Graz il 24 aprile 1924, figlia di un insegnante di musica. Il suo debutto come Ulrica nel Ballo in maschera risale al 1945 all’Opera di Graz, dove si era formata musicalmente. Aveva partecipato al Ring des Nibelungen del primo Festival di Bayreuth del secondo dopoguerra nel 1951 e nello stesso anno aveva debuttato all’Opera di Stato Bavarese di Monaco come Octavian nel Rosenkavalier, ruolo destinato a diventare il suo cavallo di battaglia. A Monaco di Baviera, dove ottenne il prestigioso titolo di Kammersängerin già nel 1955, restò legata lungo tutta la carriera artistica. A lungo nell’ensemble dell’Opera di Stato Bavarese arrivò a ricoprire 70 ruoli, da Wagner a Mozart a Richard Strauss ma anche molti ruoli verdiani, prendendo parte anche alla prima mondiale nel 1957 di Die Harmonie der Welt di Paul Hindemith. 

Oltre a Monaco, Hertha Töpper si esibì nei maggiori teatri lirici del mondo, da Londra, Vienna, Milano, Roma e Zurigo fino a Salisburgo e alla Metropolitan Opera di New York. Si ritirò dalle scene all’inizio degli anni ’70 per dedicarsi all’insegnamento all’Università della Musica di Monaco di Baviera fino al 1981. Diretta da alcuni nomi mitici della direzione d’orchestra, una volta Helga Töpper disse: «Ho avuto fortuna con i miei direttori di opera: Knappertsbusch, Kempe, Fricsay, Keilberth. Erano direttori sempre molta attenti al timbro». 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Gatti sul podio per Brahms e Schumann

classica

L’attuale direttore commerciale e attuale reggente non rinnoverà il contratto e lascerà nella prossima primavera

classica

Torino: sette concerti dal 18 giugno su Radio3