Mondi riflessi al Palazzetto Bru Zane

L’ispirazione straniera nella musica francese al centro della tradizionale rassegna d’autunno del Centre de musique romantique francaise a Venezia dal 23 settembre al 27 ottobre

News
classica
La locandina del Festival
La locandina del Festival

A Venezia dal 23 settembre al 27 ottobre è annunciato il tradizionale festival d’autunno Palazzetto Bru Zane. “Mondi riflessi” è il titolo della rassegna che nei sette concerti e due conferenze esplorerà l’ispirazione straniera nella musica francese del XIX secolo, secolo di viaggi e di fascinazione per l’esotico.

La tradizionale anteprima in programma nella sede veneziana del Centre de musique romantique francaise il 12 settembre sarà l’occasione per presentare in dettaglio la rassegna ma anche di ascoltare la pianista Célia Oneto Bensaid in un programma che prevede musiche di Marmontel, Ganne, David, Godard e Diémer. L’inaugurazione ufficiale del festival è annunciata il 23 settembre con un concerto del soprano Jodie Devos e del mezzosoprano Éléonore Pancrazi accompagnate dal pianista François Dumont in un programma intitolato “Viaggio onirico” con arie e duetti di ispirazione iberica di Delibes, Massenet, Saint-Saëns, Offenbach e Bizet fra gli altri. Il 24 settembre nella vicina Scuola Grande di San Giovanni Evangelista il duo pianistico formato da Guillaume Bellom e Ismaël Margain proporranno La Sévillane di Cécile Chaminade e il Caprice arabe Camille Saint-Saëns oltre a lavori di Massenet, Bonis, Debussy, Chabrier e Ravel. A seguire, il 3 ottobre la Spagna sarà al centro del concerto con la chitarra di Luigi Attademo che proporrà lavori di Fernando Sor, Dioniso Aguado o Francisco Tárrega. Il 12 ottobre saranno Louis Rodde al violoncello e Gwendal Giguelay al pianoforte a trasmettere le emozioni di una serata all’estero in “Dalla tarantella alla sevillana” con Soirs étrangers di Louis Vierne, Danse bohémienne di Jacques Offenbach e altre composizioni di Boisdeffre, Liszt, Tolbecque e Ravel. Il 17 ottobre la pianista Salome Jordania invita tutti “Sulle note del Grand Tour” a un viaggio con brandi di Debussy, Bonis, Godard e Ravel. Il 19 ottobre è in programma un altro viaggio ”Da Oriente a Occidente”, questa volta in compagnia del Trio Zeliha con la Suite orientale di Mel Bonis, Barcarolles di Benjamin Godard e altre musiche di Sarasate e Ravel. Chiusura il 27 ottobre con un programma per il pianoforte a quattro mani di Lidija e Sanja Bizjak, con tappe in Algeria (Suite algérienne di Camille Saint-Saëns), Egitto (Le Songe de Cléopâtre di Mel Bonis) e India (Danse Indoue di Cécile Chaminade).

Oltre alla musica, in programma anche due conferenze: il 3 ottobre “Chitarra ed esotismo” con Luigi Attademo e il 10 ottobre “Artisti in viaggio” con Paolo Bolpagni.

Il programma dettagliato si trova qui

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La SWR Symphonieorchester conferma l’impegno con il direttore francese destinato a succedere a Currentzis dalla stagione 2025/26

classica

Il 23 luglio un esclusivo concerto per pianoforte, orchestra ed elettronica con lo YAS String Quintet

classica

Dal 26 luglio all’11 agosto un ricco cartellone dedicato al tema “Memoria e Speranza”