L’inverno e primavera musicali del Comunale di Treviso

Presentata la seconda parte della stagione musicale del teatro che si concluderà il giugno con l’edizione numero 50 del Concorso lirico “Toti dal Monte”

News
classica
La Vedova Allegra (foto Michele Crosera)
La Vedova Allegra (foto Michele Crosera)

Presentata a Treviso la seconda parte della stagione musicale del Teatro Comunale “Mario del Monaco” che comprende una breve stagione concertistica, due produzioni liriche, due di danza e si concluderà con la cinquantesima edizione del Concorso lirico “Toti dal Monte”.

Dopo i tre titoli operistici presentati nello scorso autunno, la lirica torna sulla scena del “Mario del Monaco” con La vedova allegra di Lehár nella versione curata dal regista Paolo Giani nella stagione 2020/21 e diffusa in streaming nel febbraio del 2021 a teatri chiusi. Coprodotta dai teatri di Treviso e Padova e dal Teatro Stabile del Veneto, torna in scena l’8 e 10 aprile, questa volta davanti al pubblico, con la direzione musicale di Leonardo Sini alla testa dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta e del Coro Lirico Veneto. Destinata a scuole e famiglie la seconda produzione lirica del cartellone, Lo scoiattolo in gamba di Nino Rota su un libretto di Eduardo De Filippo, realizzata dal Comune di Treviso in coproduzione con l’Associazione “La Bottega della Lirica” e il Conservatorio di Musica “Agostino Steffani” di Castelfranco Veneto. Lo spettacolo va in scena il 29 e 30 aprile con la partecipazione di studenti dei Conservatori e il basso trevigiano Roberto Scandiuzzi nell’inedita veste di regista.

Due le produzioni di danza del cartellone: Paradiso con la compagnia Virgilio Sieni il 29 gennaio, e Il barbiere di Siviglia con la compagnia Artemis Danza con coreografia, scene e le luci di Monica Casadei il 20 febbraio.

Il programma concertistico si inaugura il 27 gennaio con il violinista Domenico Nordio e Orazio Sciortino impegnati in brani di Dallapiccola, Brahms e Prokof’ev. A seguire, il Signum Saxophone Quartet con un concerto dedicato a danze sinfoniche di Sibelius, Mussorgsky, Bartók e Bernstein, il 20 maggio il Quartetto di Venezia, e il 27 maggio sarà la volta dell’Orchestra di Padova e del Veneto diretta da Wolfram Christ con la partecipazione del violoncellista Giovanni Sollima. A conclusione della stagione musicale del teatro, il tradizionale appuntamento con il Concorso “Toti dal Monte” in programma fra 6 e 11 giugno. Sarà I Capuleti e i Montecchi l’opera con la quale si misureranno i giovani candidati del concorso lirico, che a Treviso si auspica siano ancora più dei 250 candidati della scorsa edizione. La giuria sarà presieduta anche nella prossima edizione da Giorgio Benati e formata da Roberto Scandiuzzi, Cristina Ferrari, Eva Maria Wieser, Renata Kupfer, Stefano Pace, Alessandro Di Gloria, Christian Carrara, Giancarlo Andretta, Massimo Ongaro, Luigi Puxeddu, Federico Faggion e Stefano Canazza.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Protagonista di un concerto tenuto lo scorso 14 gennaio, Lyniv nel 2022 dirigerà le opere Iolanta e Andrea Chénier, oltre a tre concerti sinfonici.

classica

Il chitarrista, saggista e didatta è scomparso a Vercelli il 14 gennaio all’età di 80 anni

classica

A Padova due concerti dell’Orchestra di Padova e del Veneto diretti da Marco Angius per la seconda serie di “Migrazioni” su Rai5