L’Accademia di Santa Cecilia non lascia solo il suo pubblico

 In questo periodo di forzata chiusura gli appassionati potranno vedere in streaming alcuni concerti delle passate stagioni

News
classica
Pappano dirige Fidelio
Pappano dirige Fidelio

Come altre istituzioni musicali italiani, grandi, meno grandi e piccole, l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia anche in questo periodo di forzata sospensione dell’attività vuole arrivare al suo pubblico, ai suoi abbonati e agli appassionati che la seguono nel corso della stagione. Nel rispetto della normativa, negli stessi giorni e nelle stesse ore in cui normalmente si svolgono i concerti sinfonici, si potrà avere accesso direttamente da casa, grazie alla disponibilità di Rai Cultura, a una selezione di concerti resi disponibili su www.santacecilia.it e sui canali social dell’Accademia, corredati dai relativi programmi di sala scaricabili gratuitamente in formato pdf.

Si inizia giovedì 12 marzo alle ore 19.30 col Fidelio di Beethoven, che ha aperto la stagione 2016/2017 ed è stato scelto per inaugurare i concerti in streaming perché questo travagliato 2020 è l’anno beethoveniano. Alla guida dell’Orchestra e del Coro di Santa Cecilia è il direttore musicale dell’Accademia Antonio Pappano. Il concerto sarà disponibile online fino a giovedì 19.

Venerdì 13 marzo, alle ore 20.30, sarà online - fino al venerdì successivo - un concerto che vede Pappano ancora protagonista della Sinfonia n. 40 K 550 di Mozart, del Concerto per pianoforte e orchestra di Chopin con Jan Lisiecki al pianoforte e del Concerto per orchestra di Lutoslawski. Sabato 14 alle ore 18 si potrà assistere virtualmente al concerto diretto da Mikko Franck, con Sol Gabetta al violoncello: in programma l'Ouverture "Romeo e Giulietta" di Čajkovskij, la Sinfonia n. 2 di Sibelius e il Concerto per violoncellodi Lalo. Questo concerto sarà disponibile fino a sabato 21 marzo.  

“Non vogliamo lasciare il nostro pubblico senza un segnale di continuità almeno sul web” afferma il presidente dell’Accademia Michele dall’Ongaro. “Per questo motivo la stagione, almeno virtualmente, continua sul nostro sito, su Facebook e su altri social con questi concerti. Fino a quando? Non sappiamo ancora con precisione, di certo fino a quando non ci ritroveremo nel nostro auditorium”. 

Anche per i bambini e i ragazzi che frequentano i corsi, le orchestre giovanili e i cori di voci bianche dell’Accademia oltre che per tutti quei giovani che vogliono avvicinarsi al mondo della musica saranno disponibili online tanti appuntamenti. “Metteremo on line” continua dall’Ongaro “del materiale per studio e delle clip video (con accesso riservato per gli iscritti ai nostri corsi del Settore Educational) mentre per tutti, questa volta con accesso libero, produrremo pillole di dieci minuti con attività musicali da fare a casa.” Saranno disponibili sempre sul sito di santacecilia.it.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Puccini Academy è il laboratorio formativo della Fondazione Festival Pucciniano per giovani musicisti

classica

Al termine del concerto dei Wiener le sgradevoli parole di Muti verso il direttore scaligero

classica

Il Teatro Miela di Trieste festeggia con la rassegna Satierose