Krivine lascia

Il direttore lascia a sorpresa la guida dell’Orchestra national de France, che resta priva di direttore musicale fino al 2021

News
classica
Emmanuel Krivine
Emmanuel Krivine

Il settantatreenne direttore Emmanuel Krivine ha annunciato a sorpresa le sue dimissioni da direttore musicale dell’Orchestre national de France, che si ritrova quindi senza guida fino al 2021, quando il suo incarico sarà assunto dal nuovo direttore designato Cristian Macelaru. Nel motivare le dimissioni, Krivine ha addotto non meglio specificate ragioni personali. L’Orchestre National de France, una delle due compagini orchestrali di Radio France con l’Orchestre philharmonique, è stata fondata nel 1934 ed è dunque la prima orchestra stabile francese e una delle formazioni di maggiore prestigio del paese.

“Dopo aver condiviso con l’Orchestre national de France e il nostro fedele pubblico tanti bei momenti di musica e di umanità in occasione dei nostri concerti, circa 70, ho deciso per ragioni personali di mettere fine alle mie attività a Radio France” ha comunicato il direttore francese. Le dimissioni di Emmanuel Krivine giungono in un momento delicato per la situazione delle orchestre in Francia, come nel resto d’Europa ferme da mesi a causa della pandemia da coronavirus e sulla via della ripresa dell’attività in giugno e luglio con concerti settimanali nell’Auditorium di Radio France diffusi da France Musique e Arte Concert.

L’Orchestre national de France non sarà la sola a restare senza guida. L’Orchestre de Paris, residente alla Philharmonie di Parigi, è in attesa della nomina di un nuovo direttore musicale dopo la fine dell’impegno di Daniel Harding nella scorsa estate.

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Presentata la stagione 2020-21 dell'Accademia di Santa Cecilia, che segue le linee consuete, con qualche interessante novità

classica

Anna Netrebko ha contratto il coronavirus durante alcune recite al Bolshoi di Mosca, Edita Gruberova ha cancellato il suo recital a Firenze

classica

Allo Sperimentale di Spoleto un Rigoletto portato in scena come una spietata partita a scacchi, che offre anche la soluzione per rispettare le norme contro il contagio