Domenico Turi è il nuovo direttore artistico della Filarmonica Romana

Succederà ad Enrico Dindo alla fine della stagione 2023/2024

News
classica
Domenico Turi (Foto Federico Rapisarda)
Domenico Turi (Foto Federico Rapisarda)

L’Accademia Filarmonica Romana ha nominato Domenico Turi nuovo direttore artistico, a partire da luglio del 2024. Quindi il suo predecessore Enrico Dindo seguirà ancora la prossima stagione concertistica, da lui già presentata nelle scorse settimane, mentre il nuovo direttore si potrà mettere al lavoro sulla stagione 2024/2025 con un buon margine d’anticipo. 

Domenico Turi, pugliese di nascita e romano di studi, è nato nel 1986 ed è il più giovane direttore artistico della Filarmonica (almeno nel periodo che va dalla fine della guerra ad oggi) ma già conosce bene la plurisecolare accademia romana e il suo pubblico, perché è stato assistente dei vari direttori artistici che si sono succeduti nel decennio 2012-2022. È anche un compositore eseguito e apprezzato in Italia e all’estero: Francia, Germania, Gran Bretagna, Austria, Ucraina, Finlandia, fino in Cina, Giappone e Messico. Ha ricevuto commissioni dal Teatro La Fenice di Venezia, da Nuova Consonanza di Roma, dal Festival Classiche Forme di Lecce. In campo teatrale si ricorda la sua opera comica Non è un paese per Veggy

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Firenze: Gatti, Mehta, Roberto Abbado, Lanzillotta...

classica

Avilliana il 21 giugno al Teatro Romano

classica

La Sessantesima  edizione del Macerata Opera Festival con Puccini e Bellini