Berliner benefici

I Filarmonici di Berlino lanciano una campagna invernale di raccolta fondi per i rifugiati in collaborazione con l’UNHCR

News
classica
Kirill Petrenko
Kirill Petrenko

I Berliner Philharmoniker e il loro direttore principale Kirill Petrenko lanciano un appello per le donazioni a favore dei rifugiati. Dal settembre 2021 l’orchestra berlinese è ambasciatrice dell’UNO-Flüchtlingshilfe, partner in Germania da oltre 40 anni dell’Agenzia ONU per i rifugiati (UNHCR). La sua missione è raccogliere donazioni per le operazioni dell'UNHCR nel mondo e per i progetti a favore dei rifugiati in Germania.

In un video diffuso attraverso il sito dell’orchestra, alcuni orchestrali sollecitano aiuti perché anche quest’inverno milioni di rifugiati in tutto il mondo si trovano ad affrontare sfide estreme. E con la guerra di aggressione russa all'Ucraina la situazione delle persone vulnerabili e di quelle in fuga è diventata ancora più difficile. “Ci sono così tanti luoghi nel mondo in cui le persone non possono più vivere, devono lasciare le loro case e partire per un futuro incerto”, dice Petrenko nel video, “In particolare, oggi assistiamo a una tragedia in Ucraina. Ma anche in Paesi come l’Afghanistan la situazione umanitaria è pessima.”

Come segno concreto dell’impegno dell’orchestra, per tutto il mese di febbraio a tutti i concerti dei Berliner Philhamoniker il pubblico potrà ottenere informazioni sul lavoro dell’organizzazione umanitaria e fare donazioni presso gli stand nel foyer della Philharmonie. È possibile anche partecipare alla campagna al di fuori della Germania facendo donazioni attraverso questo sito https://donate.unhcr.org/

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il 23 e 24 marzo a Bologna l’Orchestra Senzaspine diretta da Timothy Brock in un’originale colonna sonora per College di Buster Keaton

classica

Il concerto giovedì 29 febbraio indiretta su Radio3 e in streaming, la replica venerdì 1 marzo

classica

Il Festival della Valle d'Itria compie 50 anni