Popcaan al quadrato

Fixtape è il nuovo disco di Popcaan, reggae dancehall alla massima potenza (anche in versione hardcore estesa)

Popcaan Fixtape
Disco
pop
Popcaan
Fixtape / YIY Change Fixtape
Unruly / OVO Sound
2020

Andrae Hugh Sutherland, conosciuto col nome di Popcaan, pubblica il suo nuovo lavoro Fixtape, composto da 19 canzoni, per l’etichetta di Drake. Ma c’è una sorpresa: sulla sua pagina Soundcloud si può ascoltare YIY Change Fixtape, la versione hardcore dell’album, 32 canzoni mixate da Creep Chromatic, già protagonista di YIY Change, il fortunato mixtape del 2012 che divenne una pietra miliare della dancehall. 

Nessun dubbio, si parte subito con l’ascolto della versione estesa, ricca di dubplate, effetti, interventi vocali di pezzi da novanta come Vybz Kartel, Koffee, Tommy Lee Sparta e Protoje, la voce di sua madre, Miss Rhona, molto attiva su Instagram, ma soprattutto una raccolta senza regole: canzoni di tre minuti si fondono con altre lunghe solo 50 secondi e l’effetto di finale è quello di pensare di essere presenti in studio o sotto un palco di Portmore durante un’esibizione di Poppy.

Leggi anche: Gaza, Giamaica: armi, droga e musica

Prendiamo l’intro: pianoforte sognante, la voce del Worl’ Boss Vybz Kartel che avverte «this is Vybz Kartel presenting for the Popcaan FIXTAPE. It’s not a bloodclaat mixtape», la citazione di “Only Man She Want”, il primo successo internazionale dell’Unruly Boss, Popcaan che parla col pubblico e poi la botta, il ritmo assassino di “Killy Dem Crazy”, un dubplate che farebbe la gioia di ogni soundsystem e non presente nella versione ufficiale di Fixtape.

Col perdurare della reclusione di Vybz Kartel non ci sono dubbi che Popcaan sia l’Unruly Boss del Gaza Empire e per questo motivo sottoposto agli attacchi verbali degli altri DJ – primo fra tutti Alkaline – che lo definiscono un ”fake gangster” e la risposta è servita in ben dodici canzoni in cui si fa riferimento alle armi.

Creep Chromatic passa con naturalezza dal campionamento del beat di “Hate me now” del duo Nas e Puff Daddy e di quello di “Nothin’” di N.O.R.E. a quello di “Four Season Lover”, classico dancehall di Leroy Gibbon del 1988, usato per il brano “Challis”.

“Twist & Turn” e “All I Need” sono due ballate che vedono la presenza di Drake (nella prima c’è anche PARTYNEXTDOOR): ormai i due vantano molte collaborazioni e prima o poi ci aspettiamo un album in società.

Donne e soldi, con le già citate armi, sono argomenti classici della dancehall e Poppy non si sottrae, soprattutto nella versione pubblicata su Soundcloud, maggiormente indirizzata ai die-hard fan, e allora spazio a “Buzz”, “Murda”, “Canary”, “Girls in Love”, “Goodaz Gal” e “Hate”.

C’è spazio anche per episodi di freestyle: “Smoke out” e “Watch ya” sembrano improvvisati e registrati al primo colpo, con amici e altri musicisti che ridono e sottolineano con commenti i versi più divertenti, restituendoci un’atmosfera rilassata e famigliare.

YIY Change Fixtape è la celebrazione di un artista che ha raggiunto il successo internazionale e in quanto tale è stata pensata e realizzata con particolare cura, coinvolgendo grandi nomi giamaicani e internazionali, conservando però una freschezza e una naturalezza tipicamente yardie.

Un’ora e mezza ad alto livello, probabilmente il disco giamaicano dell’anno, l’arma perfetta per combattere in spiaggia l’overdose di “Jerusalema” e “Karaoke”. From Jamaica to the world!

«Mi a legend like Usain» - Popcaan

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

pop

Sevdaliza, una lettera d’amore a se stessa 

Shabrang, il nuovo album della musicista olandese-iraniana, è una raccolta di canzoni scure

Ennio Bruno
pop

Bill Callahan sulle orme di Carver

Gold Record, nuovo disco del cantautore già noto come Smog, è un piccolo capolavoro ispirato ai racconti di Raymond Carver

Alberto Campo
pop

La canzone interiore di Kelly Lee Owens

Nel suo secondo album, Inner Song, la produttrice gallese omaggia i Radiohead e duetta con John Cale

Alberto Campo