Cassper Nyovest, amapiano 2.0

L'hip hop incontra la nuova musica delle township nel bestseller del rapper sudafricano Cassper Nyovest

Cassper Nyovest amapiano
Disco
pop
Cassper Nyovest
Sweet and Short 2.0
Universal
2021

Dopo Sweet and Short del 2018, album incentrato sul kwaito, genere musicale nato a Soweto durante gli anni novanta, Cassper Nyovest, conosciuto anche come Don Billiato – vero nome Refiloe Maele Phoolo -, pubblica Sweet and Short 2.0, nel quale coinvolge alcuni nomi di punta dell’amapiano, la musica che sta spopolando nelle township sudafricane e non solo. Per saperne di più vi rimando all’articolo uscito nel novembre dello scorso anno.

– Leggi anche: Che cos'è l'amapiano?

Amapiano è stata la colonna sonora del lockdown sudafricano: prima fenomeno locale, poi, proprio come il Coronavirus, si è trasformato in pandemia, “contagiando” Zimbabwe, Botswana, Namibia, Mozambico, Kenya, arrivando fino alla Nigeria e al Ghana. Anche l’Europa inizia a manifestare interesse verso questo genere e non di rado i programmatori radiofonici più attenti propongono i brani di maggior successo provenienti da Soweto e dalla regione del Gauteng.

Lo faccio anch’io, presentando il video di “Kokota Piano”, blockbuster di un paio d’anni fa di Kaygee DaKing e Bizizi.

Si è lasciato “contagiare” anche Cassper Nyovest, 31 anni, rapper, produttore e nome di punta della scena musicale sudafricana dopo il suo successo del 2014 “Doc Shebeleza”, che per questo suo sesto album si è circondato di artisti della scena yanos (termine gergale per amapiano) quali Abidoza, Samthing Soweto, LuuDadeejay, Kammu Dee, Lady Du, Ma Lemon, Semi Tee, Boohle, DJ Sumbody, Reece Madlisa, Thulz e Zuma. 

Queste collaborazioni hanno dato come frutto dieci canzoni che, grazie allo status di Cassper, contribuiranno ad allargare ulteriormente la popolarità dell’amapiano: del resto come si fa a resistere al ritmo oscuramente incalzante di un brano influenzato dal gospel come “Piano Prayer”?

A riprova di quanto appena affermato, dopo una settimana il disco è saldamente al primo posto della classifica sudafricana su Apple Music, così come il singolo “Siyathandana” che vede la partecipazione di Boohle e Abidoza, e altri sette Paesi si sono arresi al “virus amapiano” di Cassper Nyovest.

In Sweet and Short 2.0 Cassper esplora temi quali la spiritualità, la paternità, l’amore e, perché no?, il divertimento, sulla falsariga del precedente album A.M.N (Any Minute Now), uscito lo scorso anno: ne è un esempio il brano d’apertura “Khotso”, dedicato a suo figlio.

Una fusione di hip hop e amapiano che offre un ascolto coinvolgente, caratterizzato da fiati, bassi profondi, percussioni instancabili e melodie vocali che contrastano con l’atmosfera generale di urgenza sonora e la stemperano.

Spendendo il proprio nome, Cassper Nyovest è riuscito con questo disco a far uscire l’amapiano dai ghetti sudafricani e a renderlo popolare in nuovi territori e a pubblici diversi. Se devo essere sincero, preferisco l’amapiano più basico, con produzioni più grezze, ma ciò non toglie che Sweet and Short 2.0 avrà una parte importante nella colonna sonora della mia estate 2021.

«Quando parlate di hip hop in Africa, dovete cominciare da me» - Cassper Nyovest

 

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

pop

Moin, senza discussioni

Tra post punk ed elettronica, convince la collaborazione tra i Raime e Valentina Magaletti

Ennio Bruno
pop

L’Rain, la fatica del cambiamento

Fatigue è il secondo, affascinante lavoro di Taja Cheek, meglio conosciuta come L’Rain

Ennio Bruno
pop

Rodrigo Amarante, tropicalista del XXI secolo

Il secondo album del cantautore brasiliano Rodrigo Amarante è un capolavoro delizioso

Alberto Campo