Il jazz di settembre 2019: la playlist del gdm

Il meglio del jazz di settembre 2019 in una playlist esclusiva

Playlist gdm
Articolo
jazz

Un Enrico Rava in formissima al giro di boa degli 80 anni (lo abbiamo celebrato qui) in quintetto con Joe Lovano, la voce della cubana Daymé Abocena, il sorprendente quartetto del contrabbassista Miles Perkin, i trii di Mario Pavone e Steve Lehman (con l’aggiunta di Craig Taborn); e ancora il duo sax/contrabbasso di Silke Eberhard e Maike Hilbig, gli omaggi dei gruppi di Cristiano Calcagnile e Paolo Botti a Don Cherry e Alan Lomax, il piano solo di Stefan Aeby, l’energia di Joe Armon-Jones e la ristampa di uno dei primissimi dischi di Enrico Pieranunzi

Scopri tutte le vecchie playlist del gdm

Finale d’estate con tanto jazz da ascoltare. Ovunque voi siate: tornati al lavoro, ancora in vacanza, a casa o in macchina, soli o in ottima compagnia… ecco il settembre della playlist del giornale della musica!

 

01. Enrico Rava/Joe Lovano  – "Secrets" (da Roma, ECM)

02. Miles Perkin Quartet – "What Did You Expect" (da The Point In Question, Clean Feed)

04. Stefan Aeby – "Flingga" (da Piano Solo, Intakt)

05. Daymé Abocena – "Para El Amor: Cantar" (da Sonocardiogram, Brownswood)

06. Steve Lehman Trio + Craig Taborn – "Curse Fraction" (da The People I Love, Clean Feed)

07. Enrico Pieranunzi – "Night Bird" (da From Always To Now, Alfa Music)

08. Paolo Botti – "The Pearls" (da Lomax Lives!, Caligola)

09. Silke Eberhard & Maike Hilbig – "21 Gleise" (da Matsch Und Schnree, Trouble In The East)

10. Mario Pavone Dialect Trio – "Two Thirds Radial" (da Philosophy, Clean Feed)

11. Cristiano Calcagnile Multikulti Ensemble – "Brown Rice" (da The Gift Of Togetherness, Caligola) 

Se hai letto questo articolo, ti potrebbero interessare anche

jazz

Il mondo del jazz è in ginocchio, ma – forse – la musica lo salverà

jazz

Un paio di dischi da solista, di cui uno per Blue Note nel 1966, e collaborazioni di peso per una "meteora" del jazz: ecco la sua storia

jazz

Bise del duo Isophone (Rosa Parlato e Claire Marchal) documenta il progetto di Benoit Ganoote per il reparto oncologico dell’Ospedale di Lille