Charlie Parker compie 100 anni!

Una playlist per il centenario di "Bird", nato a Kansas City il 29 agosto 1920

Charlie Parker 100 anni
Articolo
jazz

Sassofonista e innovatore straordinario, spirito tormentato e bruciante, artista tra i più influenti nella musica afroamericana del Novecento, Charlie Parker – “Bird” – è un gigante del jazz che non ha bisogno di presentazioni né di tanti discorsi.

– Leggi anche: Charlie Parker, 10 "cover" per 100 anni

Sulla sua avventura umana e artistica si sono infatti spesi fiumi di inchiostro e di bit, motivo che ci ha spinto a ricordarlo con una playlist. Un’ora in compagnia della sua musica, dei suoi temi, degli standard che amava. Un’ora che è una goccia nel mare musicale parkeriano (che meriterebbe molte playlist), ma che è il più sincero augurio di compleanno e invito a ascoltare i guizzi improvvisativi di questo indimenticabile genio.

Con "Billie's Bounce", "Parker's Mood", "A Night In Tunisia", "Yardbird Suite", "Blues For Alice", "Out Of Nowhere", "KoKo", "Shaw 'Nuff", "Embraceable You", "Anthropology", "Ornithology", "Now's The Time", "Relaxin' At Camarillo", "Groovin' High", "Confirmation", "Just Friends", "Moose The Mooche” e "Cheryl".

Se hai letto questo articolo, ti potrebbero interessare anche

jazz

Il grande amore. Vita e morte con Bill Evans è il memoir di Laurie Verchomin, ultima compagna del pianista

jazz

Il meglio del jazz di maggio e giugno 2021, raccontato da Enrico Bettinello

jazz

Lo Stockholm Women's International Jazz Festival è l'occasione per fare il punto sul gender balance nel jazz