Yusif non vuole Ruzan 

A Dresda il tenore azerbaigiano Yusif Eyazov avrebbe riufiutato di cantare con la collega armena Ruzan Mantashyan per motivi politici 

News
classica
SemperOpernball di Dresda
SemperOpernball di Dresda

Avrebbero dovuto cantare insieme il prossimo 7 febbraio al SemperOpernball a Dresda, modellato sul più celebre ballo delle debuttanti nella Staatsoper di Vienna. Invece il tenore di origine azerbaigiana Yusif Eyazov, più noto come coniuge di Anna Netrebko, ha rifiutato di esibirsi accanto alla collega soprano, l’armena Ruzan Mantashyan. Il motivo sarebbero “ragioni politiche”. A complicare le cose, secondo quanto riporta il sito francese forumopera.com ci sarebbe stata una richiesta da parte dell’associazione che gestisce il Semperopernball di licenziare la cantante. 

Da parte dei responsabili del SemperOpernball è stato emesso un comunicato dal tono piuttosto confuso: “Il SemperOpernball rifiuta fermamente le accuse contro Yusif Eyazov. Gli organizzatori del SemperOpernball rigettano fermamente le accuse che la cantante Ruzan Mantashyan non si esibirà al XV SemperOpernball il 7 febbraio a causa della sua nazionalità. In precedenza, è stato riportato che il tenore azerbaigiano, che canterà al concerto di gala della Semperoper di Dresda, aveva rifiutato di apparire al SemperOpernball assieme all’artista armena a causa della nazionalità di questa.” 

Nell’apprendere la notizia, l’agenzia Armenpress ha riportato un commento del soprano armeno Hasmik Papian: “Dove siamo arrivati? … Ho cantato in quel teatro e non ricordo incidenti simili. Sto pensando di levare la mia voce in segno di protesta»

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il 24 gennaio sul podio dell'Orchestra del Conservatorio per l'Associazione Diamo il La

classica

La Fondazione Ernst von Stiftung ha voluto dare un riconoscimento alla violista tedesca per la sua integrità artistica oltre che per il suo impegno nella contemporanea e in campo didattico 

classica

La Detroit Symphony Orchestra ha scelto il suo prossimo direttore musicale che prenderà il posto di Leonard Slatkin