Un anno al Filarmonico

La Fondazione Arena di Verona presenta la stagione artistica 2022 al Teatro Filarmonico

News
classica
Il Teatro Filarmonico
Il Teatro Filarmonico

La Fondazione Arena di Verona ha presentato il programma della stagione artistica 2022 al Teatro Filarmonico. Dal 30 gennaio al 31 dicembre 2022 saranno 6 le produzioni d’opera e 10 i concerti sinfonici nel cartellone, per un totale di 90 alzate di sipario con appuntamenti straordinari e progetti per piccoli, scuole, università, giovani e famiglie.

Dopo il recital lirico di José Carreras nel giorno di San Silvestro, la stagione lirica si apre domenica 20 gennaio con il dittico Il segreto di Susanna di Ermanno Wolf-Ferrari con Lavinia Bini e Vittorio Prato e la regia di Federica Zagatti Wolf-Ferrari e Suor Angelica di Giacomo Puccini con protagonista Donata D’Annunzio Lombardi e la regia di Giorgia Guerra e la direzione di Gianna Fratta. Dal 27 febbraio Luca Michieletti sarà il protagonista di Rigoletto di Verdi nel nuovo allestimento con la regia di Arnaud Bernard e la direzione di Francesco Ommassini. Dal 27 marzo arriva sulla scena veronese La scala di seta di Rossini in una nuova produzione con la regia di Stefania Bonfadelli e la direzione di Nikolas Nägele. Dopo 43 anni dall’8 maggio torna sul palcoscenico del Filarmonico un titolo che ha contribuito a rilanciare il Vivaldi operista, Orlando furioso, nell’allestimento del Teatro La Fenice con la regia di Fabio Ceresa, la direzione di Giulio Prandi e un cast che comprende Clémentine Margaine, Francesca Aspromonte, Chiara Tirotta, Laura Polverelli, Lucia Cirillo, Federico Fiorio e Christian Senn. Dopo la parentesi estiva all’Arena per il 99° Opera Festival all’Arena di Verona con cinque produzioni (Carmen, Aida, Nabucco, La Traviata, Turandot), la stagione prosegue il 23 ottobre con La Gioconda di Ponchielli, titolo legato al debutto italiano di Maria Callas in Arena, in un allestimento curato da Filippo Tonon, la direzione di Giampaolo Bisanti e Maria José Siri protagonista. Chiude la stagione l’11 dicembre La bohème di Puccini in una nuova produzione firmata da Stefano Trespidi e la direzione musicale di Alevtina Ioffe.

Oltre ai 10 concerti alla stagione sinfonica con direttori e solisti di prestigio internazionale dall’11 febbraio al 26 novembre, il nuovo anno si inaugura con un concerto dedicato a Mozart, che incluse Verona come prima tappa del suo Grand Tour, con il primo Preludio e fuga da Bach, due Divertimenti per fiati, i Quartetti per archi e flauto e oboe. Riprendono anche le tournée internazionali, con i complessi dell’Arena di Verona impegnati fra il 20 e 22 gennaio in Rigoletto nell’ultimo allestimento firmato da Franco Zeffirelli, ripreso per la riapertura della Royal Opera House di Muscat, Oman. Fra gli altri appuntamenti della stagione, “What if a woman” per l’8 marzo con i complessi artistici areniani preparati da Ulisse Trabacchin, l’Orchestra della Fondazione Arena protagonista di “Grand Cru” in occasione dell’inaugurazione di Vinitaly 2022 il 10 aprile e del concerto dei finalisti del Concorso pianistico Città di Verona il 19 novembre.

Infine, numerose iniziative dedicate al pubblico più giovane come “Arena Young” con le anteprime delle sei opere del cartellone, “Ritorno a teatro” con i percorsi di avvicinamento all’opera e alla musica sinfonica, e “Il Teatro si racconta”, rassegna del teatro in musica per ragazzi con le nuove proposte di Pierino e il lupo di Prokof’ev, Raccontando Carmen e L’Histoire du soldat di Stravinsky, e l’iniziativa di “Family Concert” rivolta ad un pubblico intergenerazionale di famiglie.

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Ritorna dal 3 all’11 settembre la manifestazione promossa a Padova da Barco Teatro

classica

Dal 28 agosto torna il festival elbano con il ritorno di Martha Argerich e la "prima volta" di Mischa Maisky

classica

Annunciati i titoli delle tre opere, nonché i direttori e i registi.