Rebecca Saunders è il Leone d’oro della Biennale Musica

Il Leone d’argento assegnato all’Ensemble Modern di Francoforte sul Meno

News
classica
Rebecca Saunders
Rebecca Saunders

Tornano a volare i leoni della Biennale Musica 2024. Su proposta della direttrice artistica del Settore Musica della Biennale di Venezia, il Consiglio di Amministrazione ha deciso di assegnare alla britannica Rebecca Saunders il Leone d’oro alla carriera della Biennale Musica e all’Ensemble Modern di Francoforte sul Meno il Leone d’argento

Prima compositrice a essere insignita del prestigioso Ernst von Siemens Musikpreis nel 2019, il premio della Biennale Musica a Rebecca Saunders è stato deciso “per la raffinatezza della sua ricerca e delle sue intenzioni compositive, per l’attenzione che dedica al microcosmo sonoro, per la sua capacità di creare nell’ascoltatore un’area riservata di ascolto, uno spazio acustico intimo e interiore che evolve e amplifica l’immaginario sonoro. La sua elaborazione del materiale sonoro è profondamente speculativa e allo stesso tempo fortemente empirica e materica, legata alla performance e alle strategie esecutive.”

Il Leone d’argento all’Ensemble Modern, invece, è stato assegnato “per l’indomita e coraggiosa creazione di progetti musicali in collaborazione con i più interessanti e riconosciuti compositori e performer, nell’ambito di media e di linguaggi musicali diversi. Nei suoi 44 anni di attività l’Ensemble si è distinto per la curiosità, l’energia, l’innovazione, il virtuosismo e la passione con cui si è dedicato a ogni nuovo progetto”, inoltre, “a differenza dagli altri ensemble storici dediti alla nuova musica, l’Ensemble Modern presenta una struttura organizzativa democratica che permette a tutti i membri dell’ensemble di discutere e scegliere insieme le nuove produzioni e gli impegni esecutivi, rendendo le loro interpretazioni appassionate e precise.”

E

Ensemble Modern (Foto Wonge Bergmann)

La cerimonia di consegna del Leone d’oro e quella del Leone d’argento avranno luogo rispettivamente il 27 e il 29 settembre nella Sala delle Colonne di Ca’ Giustinian, sede della Biennale, nel corso del 68. Festival Internazionale di Musica Contemporanea in programma a Venezia fra il 26 settembre e l’11 ottobre. Fra le anticipazioni del programma del prossimo festival “Musica assoluta / Absolute Music”, che sarà presentato ufficialmente il prossimo 26 marzo, l’Ensemble Modern parteciperà come con due importanti e complessi lavori strumentali di Rebecca Saunders in prima italiana: Wound, che inaugurerà il Festival il 26 settembre al Teatro la Fenice e che vedrà la celebre formazione tedesca insieme all’Orchestra del Teatro diretti da Tito Ceccherini, e Skull, commissione della Biennale in collaborazione con il Festival Acht Brücken, l’Ensemble Contrechamps di Ginevra, l’Oslo Sinfonietta e con lo stesso Ensemble Modern, in programma 28 settembre al Teatro Piccolo Arsenale diretto da Bas Wiegers.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Andrea  Battistoni compone Pucciniana

classica

In programma cento spettacoli da settembre a novembre