Nagano torna alla guida dell’Orchestra Haydn

Il 19 e 20 giugno Kent Nagano dirige l’Orchestra Haydn ne Le ultime sette parole di Cristo sulla Croce

News
classica
Kent Nagano con l'Orchestra Haydn (foto Fondazione Haydn)
Kent Nagano con l'Orchestra Haydn (foto Fondazione Haydn)

Kent Nagano torna sul podio dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, a chiusura della Stagione Sinfonica 2022/2023, per due eventi straordinari che avranno come suggestiva cornice le Cattedrali di Bolzano (19 giugno, ore 20) e di Trento (20 giugno, ore 20.30): in entrambe le speciali occasioni verranno eseguite Le ultime sette parole di Cristo sulla Croce di Joseph Haydn. I concerti vedranno la partecipazione dei Vescovi di Bolzano, Ivo Muser, e di Trento, Lauro Tisi, che interverranno durante l’esecuzione musicale. In apertura di serata si ascolterà, inoltre, composizione di Luigi Dallapiccola Piccola Musica notturna.

«I due concerti nelle Cattedrali di Bolzano e Trento sono uno dei cardini del progetto che stiamo portando avanti con Kent Nagano», commenta Giorgio Battistelli, Direttore Artistico della Stagione Sinfonica della Fondazione Haydn, «Progetto incentrato su Haydn, non solo inteso come uno sguardo verso il passato: sicuramente lo è anche, ma sottolinea anche la modernità di Haydn. Caratterizzare ulteriormente l’identità dell’orchestra partendo da Haydn è infatti un segno molto potente che stiamo dando a livello nazionale e non solo. E tutto questo sta affascinando anche lo stesso Nagano, che lo scorso ottobre ha diretto, sempre all’interno della nostra Stagione, La Creazione».

Kent Nagano
Kent Nagano

«L’accostamento del pezzo di Dallapiccola alla composizione di Haydn mi sembra molto chiaro – prosegue Battistelli – l’idea moderna e contemporanea del dolore e della solitudine dell’uomo è ben esplicitata da Dallapiccola e in questo possiamo trovare una analogia con Le ultime sette parole di Cristo sulla Croce in termini di lettura filosofica, biblica, teologica e spirituale».

Riguardo alla presenza dei due Vescovi ai concerti del 19 e 20 giugno, lo steso Battistelli specifica: «Abbiamo chiesto loro degli inserti, delle riflessioni personali in forma narrativa o teologica o filosofica. Commenteranno le parole di Cristo e ne daranno una loro visione. I loro interventi, della durata di pochi minuti, saranno legati alla partitura, incastonati nella partitura stessa».

Anche Kent Nagano illustra il carattere speciale dei due eventi: «Abbiamo voluto invitare i due Vescovi proprio perché possano testimoniare, attraverso le proprie parole, l’attualità di quest’opera di Haydn. Il Trentino e Alto Adige è un territorio culturalmente nevralgico nel contesto europeo e questo è un altro motivo che renderà uniche le esecuzioni de Le ultime sette parole di Cristo sulla Croce nelle Cattedrali di Bolzano e Trento: saranno un omaggio alle due città da parte dell’orchestra che ne porta il nome».

Per informazioni: www.haydn.it.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il docente Giovanni Gnocchi guida i suoi allievi

classica

Giovedì 23 maggio torna sul podio dell’OSN Rai il direttore e compositore tedesco, in diretta su Radio 3, su pagine di Ligeti, Šenk e un suo lavoro interpretato dai trombettisti Simon Höfele e Lucas Lipari-Mayer.

classica

Il Festival che porta la musica all’interno dei gioielli architettonici italiani avrà inizio sabato 8 giugno al Castello di Miramare di Trieste con il concerto del Quartetto Goldberg.