L'Osn Rai festeggia 30 anni

Torino: il cartellone 2024/2025

News
classica
Andres Orozco Estrada e l'Osn Rai
Andres Orozco Estrada e l'Osn Rai

L'Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai esiste da 30 anni, da quel 25 settembre 1994 quando Georges Pretre diresse il primo concerto della compagine che raccoglieva i musicisti delle quattro orchestre Rai di Torino, Milano, Roma e Napoli che erano state sciolte. Poi, il 30 settembre sul podio salì invece Giuseppe Sinopoli.

Per festeggiare l'importante anniversario il 25 e il 30 settembre, fuori abbonamento, Andres Orozco Estrada, direttore principale dell'Osn Rai, dirigerà gli stessi programmi del 1994: la suite dal Cavaliere della rosa di Richard Strauss, la suite de l'Oiseau de feu di Stravinskij e il Bolero di Ravel il 25, Quarta di Schumann e Quarta di Brahms il 30.

La stagione vera e propria, 22 concerti disegnati dal direttore artistico Ernesto Schiavi, prenderà il via il 17 ottobre, sempre con Orozco Estrada sul podio che sarà impegnato in ben sette appuntamenti della stagione. Due concerti con il direttore emerito Fabio Luisi e tre con il direttore ospite principale Robert Trevino.

Ottavio Dantone, uno dei "direttori di famiglia" sarà impegnato in due concerti, uno è quello di Pasqua con "Le ultime sette parole di Cristo sulla croce" di Haydn. Tornano a dirigere l'Osn Daniele rustioni, Andrea Battistoni, John Axelrod, Marc Albrecht (con la pianista Marie-Ange Nguci per il terzo anno consecutivo  ospite della stagione), Constantinos Carydis, Stanislav Kochanovsky.

Debuttano invece: Giuseppe Mengoli, vincitore nel 2023 del Concorso Mahler dell’Orchestra Sinfonica di Bamberg, Patrick Hahn,  Giulio Cilona, Marta Gardolińska e Cristian Măcelaru. Tra i solisti ospiti Nikolaj Szeps-Znaider (violino), Francesco Piemontesi (pianoforte), Luca Milani (primo clarinetto dell'Osn Rai), karen Gommo (violino), Bruce Liu (pianoforte), Sergey Khachatryan (violino), Anastasia Kobekina (violoncello), Truls Mork (violoncello), Mario Brunello (violoncello), Patricia Kopatchinskaja (violino), Nikolaj Lugansky (pianoforte).

Tutto il programma qui

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il 23 luglio un esclusivo concerto per pianoforte, orchestra ed elettronica con lo YAS String Quintet

classica

Dal 23 agosto la nuova stagione concertistica trasmessa in diretta sulla Digital Concert Hall

classica

Dal 26 luglio all’11 agosto un ricco cartellone dedicato al tema “Memoria e Speranza”