Le Settimane musicali di Vicenza

Dal 30 maggio al 13 giugno nella città veneta torna per il trentesimo anno la rassegna di musica da camera con la direzione artistica dalla violinista Sonig Tchakerian

News
classica
Il Teatro Olimpico di Vicenza
Il Teatro Olimpico di Vicenza

Dal 30 maggio al 13 giugno tornano a Vicenza le Settimane Musicali al Teatro Olimpico, la rassegna di musica da camera giunta quest’anno alla trentesima edizione. “Anche quest’anno un progetto straordinario: ‘Hausmusik’, pensato nella tradizionale formula della musica da camera, vissuta come in una ‘bottega’ in cui artisti straordinari e giovani promesse sono riuniti esclusivamente per la realizzazione del Festival. E, come da 30 anni insieme, in un teatro unico al mondo, in cui le energie dello spazio e del suono condividono un mistero incredibile di equilibrio e di bellezza”, ha dichiarato Sonig Tchakerian, la violinista italo-armena, dal 2019 alla direzione artistica della rassegna vicentina.

Si apre il 30 maggio con Mu.Vi, prologo in cui tutta la città di Vicenza suona da mattina a sera per una vera Festa della Musica, aperto dal duo di fisarmoniche di Martina Filippi e Jacopo Parolo, seguito dal O Vive Rose Ensamble, dai violini di Dario Samarani e Giada Visentin, dal duo di chitarristi Raffaele Putzolu e Victor Valisena, dalla chitarra di Leonardo Franceschini con il contrabbasso di Francesco Bordignon e chiuso con un programma a sorpresa di Mario Brunello in versione Antiruggine al Teatro Olimpico. Il 3 giugno si apre il programma ufficiale, che vede le presenze, fra gli altri, di Sonig Tchakerian in un programma brahmsiano (4 giugno) e con il pianista Andrea Lucchesini con l’Orchestra di Padova e del Veneto (11 giugno), e il quartetto di pianisti Maurizio Baglini, Roberto Prosseda, Gabriele Strata e Axel Trolese in un programma da Mozart a Gershwin passando per Milhaud (6 giugno). Nel ricco programma anche una giornata dedicata a Dante, il 12 giugno Palazzo Chiericati, aperta dal racconto di Guido Barbieri “Le strida, il compianto, il lamento: il paesaggio sonoro della Commedia di Dante” a e celebrata con “Vox in Bestia. Un prontuario di Animali Divini” con il soprano Laura Catrani, i testi di Tiziano Scarpa e le videoanimazioni di Gianluigi Toccafondo con le musiche di Fabrizio de Rossi Re per l’Inferno, Matteo Franceschini per il Purgatorio e Alessandro Solbiati per il Paradiso.

Appendice il 4 settembre al Conservatorio “Arrigo Pedrollo” per la decima edizione del Concorso pianistico nazionale Brunelli, riservato ai giovani diplomati dei conservatori italiani.

Il programma completo è qui www.settimanemusicali.eu  

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Esteso fino alla stagione 2022/23 l’impegno come direttore principale con la Chicago Symphony Orchestra, che guida dal 2010

classica

L’incoronazione di Poppea al centro dell'edizione 2021 del festival ideato da Iván Fischer, in scena dal 30 ottobre al 1 novembre

classica

Il 1° ottobre da Parigi si comincia con Fidelio