Le anticipazioni del Donizetti Festival Opera 2022

In programma La favorite, L’ajo nell’imbarazzo e Chiara e Serafina a Bergamo fra il 18 novembre e il 4 dicembre 2022

News
classica
Il teatro Gaetano Donizetti di Bergamo
Il teatro Gaetano Donizetti di Bergamo

A conclusione dell’edizione 2021 del Donizetti Festival Opera, oltre alle cifre che testimoniano un consenso crescente da parte del pubblico anche internazionale, sono state anticipati i tre titoli d’opera che costituiranno il piatto forte dell’edizione numero otto della rassegna, in programma a Bergamo dal 18 novembre al 4 dicembre 2022.

Dopo le due opere comiche del 2021, si torna al Donizetti serio con La favorite, grand opéra in quattro atti, presentato per la prima volta all’Opéra di Parigi nel 1840. Diretta dal direttore musicale del festival Riccardo Frizza verrà presentata nell’edizione critica curata da Rebecca Harris-Warrick per Casa Ricordi nell’ambito dell’Edizione Nazionale realizzata con la collaborazione e il contributo del Comune di Bergamo e della Fondazione Teatro Donizetti. Il secondo titolo del cartellone sarà L’aio nell’imbarazzo, melodramma giocoso su libretto di Jacopo Ferretti composto per il Teatro Valle di Roma, dove debuttò nel febbraio del 1824. Anche in questo caso verrà impiegata l’edizione critica a cura di Maria Chiara Bertieri per la Fondazione Teatro Donizetti, mentre la produzione sarà affidata agli allievi della Bottega Donizetti con il basso Alex Esposito e la regia verrà curata da Francesco Micheli, direttore artistico del festival.

Dopo la Medea in Corinto di Giovanni Simone Mayr, si torna a Donizetti per #donizetti200, la formula sotto la quale si ripropone un titolo del giovane Donizetti che compie 200 anni. Nel 2022 sarà la volta di Chiara e Serafina ossia I pirati, opera semiseria su libretto di Felice Romani, andata in scena per la prima volta al Teatro alla Scala nel 1822. L’esecuzione utilizzerà l’edizione critica curata di Alberto Sonzogni, mentre la produzione sarà realizzata in collaborazione con l’Accademia Teatro alla Scala.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Protagonista di un concerto tenuto lo scorso 14 gennaio, Lyniv nel 2022 dirigerà le opere Iolanta e Andrea Chénier, oltre a tre concerti sinfonici.

classica

Il chitarrista, saggista e didatta è scomparso a Vercelli il 14 gennaio all’età di 80 anni

classica

A Padova due concerti dell’Orchestra di Padova e del Veneto diretti da Marco Angius per la seconda serie di “Migrazioni” su Rai5