La rassegna estiva della WunderKammer Orchestra

Concerti, incontri, masterclass

News
classica
WunderKammer Youth Ensemble
WunderKammer Youth Ensemble

Concerti, omaggi a grandi cantanti del passato, performance di arte e musica all’alba, presentazioni di libri, masterclass e un’opera di Mozart.  Questa in sintesi la proposta della  WunderKammer Orchestra (WKO) associazione fondata a Pesaro intorno ad un ensemble strumentale dal pianista e compositore Paolo Marzocchi, che si configura da qualche tempo  come una eccellenza regionale e  da quest’anno organismo in  significativa crescita.

WunderKammer Estate 2023 è infatti la variegata proposta estiva che varca i confini della città natale per inserirsi nel  contesto di importanti programmazioni come quelle del Macerata Opera Festival e del Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano.

Dieci gli appuntamenti, tra luglio e settembre, inaugurati il 2 luglio, nel cortile di Palazzo Montani Antaldi a Pesaro, dal concerto della pianista polacco-gallese-inglese Cordelia Williams, per la prima volta in Italia. Nominata nel 2017  Piano Winner of BBC Young Musician of the Year, la Williams è raffinata interprete di Schumann, Schubert e Bach, autori a cui ha dedicato già delle incisioni  e che proporrà anche nel concerto pesarese.

Il 15 luglio (con replica il 16) la WunderKammer Youth Ensemble (WKYE), orchestra giovanile della WKO, è ospite del Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, diretto da Mauro Montalbetti e Jonathan Webb, con due produzioni. La prima è Bastiano e Bastiana, opera comica in un atto di Mozart,  in scena al Teatro Poliziano. Tito Ceccherini guiderà la WKYE;  la regia è di Luca Fusi, mentre  i ruoli di Bastiana, Bastiano e Cola sono affidati rispettivamente al soprano Laura Zecchini, al tenore Matteo Tavini, al baritono Paolo Leonardi.

La seconda produzione,  il 23 luglio al Tempio di San Biagio, vede insieme l’ensemble, il celebre basso Riccardo Zanellato - Oscar della Lirica 2019 - e il giovane pianista croato Arsen Dalibaltayan - vent’anni e già vincitore di tanti premi - diretti da Ivan Gambini. In programma brani di Beethoven, Donizetti, Marzocchi/Biber e Mozart. Il concerto sarà replicato il 24 luglio a Pesaro (basso il giovane Francesco Leone)

 

Due saranno poi gli eventi dedicati ad altrettante leggendarie voci liriche.

 

 Il 6 agosto a Palazzo Montani Antaldi di Pesaro si celebra il centenario della nascita di Maria Callas con  “Callas 100”: in programma una tavola rotonda  a cui parteciperanno il musicologo Michael Aspinall, Carla Maria Casanova, giornalista e scrittrice, il soprano Alessandra Rossi e Oreste Bossini, critico musicale, giornalista e scrittore. Moderatore Stefano Gottin, letture di Clio Gaudenzi. In serata un concerto  con il soprano Jelena Dojčinović accompagnata al pianoforte da Lorenzo Bavaj. In programma musiche di Bellini, Donizetti, Rossini e Verdi.

 

Il 16 agosto invece, a Macerata, in collaborazione con il Macerata Opera Festival  sarà ricordato un altro grande della lirica, Sesto Bruscantini, a vent’anni dalla scomparsa. Nel pomeriggio una tavola rotonda, moderata da Stefano Gottin, con Marco Beghelli, docente  all’Università di Bologna, il celebre baritono buffo Bruno de Simone che fu allievo di Bruscantini, Andrea Foresi, autore del libro “Una vita per l'opera. Conversazioni con Sesto Bruscantini”, Roberta Pedrotti, giornalista e critica musicale, Lucia Rosa, presidente Associazione Amici dello Sferisterio, il soprano Alessandra Rossi e Gianni Tangucci, direttore artistico dell'Accademia del Maggio Musicale Fiorentino. Seguirà un concerto al Teatro Lauro Rossi con Bruno de Simone, baritono, Marilena Ruta, soprano, Aleksandra Meteleva, mezzosoprano e Lorenzo Martelli, tenore. Al pianoforte Lorenzo Bavaj, musiche di Bizet, Donizetti, Mozart e Rossini.

 

Completano la rassegna le masterclass dell’ Atelier Belcanto, con Alessandra Rossi e Bruno de Simone; le presentazioni dei libri di Giovanni Oliva e Guido Giannuzzi, con l’incontro con i due autori, e il 18 agosto un concerto  al sorgere del sole, “Lo Spazio in Ascolto. La voce della scultura”, progetto pluriennale di WunderKammer Orchestra  che pone l’attenzione sulle opere d’arte en plein air che arricchiscono la geografia culturale della città di Pesaro. Alle 5.30 del mattino ci si ritrova in viale Trieste dove, intorno alla scultura “Porta a mare” dell’artista Loreno Sguanci, prenderà vita una performance musicale, protagonista Roberto Paci Dalò, clarinetto e suoni elettronici.

 

 

 

 

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il docente Giovanni Gnocchi guida i suoi allievi

classica

Giovedì 23 maggio torna sul podio dell’OSN Rai il direttore e compositore tedesco, in diretta su Radio 3, su pagine di Ligeti, Šenk e un suo lavoro interpretato dai trombettisti Simon Höfele e Lucas Lipari-Mayer.

classica

Il Festival che porta la musica all’interno dei gioielli architettonici italiani avrà inizio sabato 8 giugno al Castello di Miramare di Trieste con il concerto del Quartetto Goldberg.