La 56a stagione lirica del Teatro Pergolesi

A Jesi dal 20 ottobre al 17 dicembre un cartellone con tre titoli di Mozart, Rossini e Puccini e una prima assoluta di Campogrande

News
classica
Stagione Lirica Jesi, "Barbiere di Siviglia" (foto Valentina Zanaga)
Stagione Lirica Jesi, "Barbiere di Siviglia" (foto Valentina Zanaga)

La tradizione incontra la sperimentazione nel cartellone della 56a stagione lirica di tradizione del Teatro Pergolesi di Jesi, grazie a un programma che, dal 20 ottobre al 17 dicembre, propone titoli quali Così fan tutte di Wolfgang Amadeus Mozart, Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini, La Rondine di Giacomo Puccini e la prima esecuzione assoluta di De Bello Gallico di Nicola Campogrande. Il Teatro Pergolesi di Jesi – sede dal 1798 di attività lirica ininterrotta e dal 1968 tra i 29 Teatri di Tradizione italiani – propone quindi un cartellone a cura della Fondazione Pergolesi Spontini con la direzione artistica di Cristian Carrara, caratterizzato da tre titoli del grande repertorio e da un importante debutto, che vedono il “Pergolesi” impegnato in un rilevante sforzo produttivo insieme ad una rete di teatri nazionali ed esteri.

Nel dettaglio, apre il programma 2023 venerdì 20 ottobre (ore 20.30) e domenica 22 ottobre (ore 16.00) – con anteprima giovani mercoledì 18 ottobre ore 16 riservata ai partecipanti del progetto “Musicadentro” 2023 – Così fan tutte di Mozart diretto da Aldo Sisillo e per la regia di Stefano Vizioli, con scene e costumi disegnati da Milo Manara che debutta nella lirica, per una nuova la produzione che vede impegnata la Fondazione Pergolesi Spontini, capofila, insieme a Fondazione Teatro Verdi di Pisa, Fondazione Teatro Comunale Pavarotti di Modena, Teatro Sociale di Rovigo e Opéra-Théâtre of Eurométropole de Metz.

Secondo titolo in programma – venerdì 3 novembre, domenica 5 novembre, con anteprima giovani giovedì 2 novembre – Il barbiere di Siviglia di Rossini diretto da Francesco Pasqualetti con la regia le scene e le luci di Luigi De Angelis e i costumi di Chiara Lagani (Fanny & Alexander), allestito in una una nuova produzione che coinvolge, oltre alla Fondazione di Jesi, Teatro Verdi di Pisa, Teatro del Giglio di Lucca, Teatro Sociale di Rovigo e Teatro Alighieri di Ravenna.

Stagione Lirica Jesi, Nicola Campogrande (foto Lorenza Daverio)
Stagione Lirica Jesi, Nicola Campogrande (foto Lorenza Daverio)

Venerdì 24 novembre e domenica 26 novembre (anteprima giovani giovedì 23 novembre) va in scena la prima esecuzione assoluta di De Bello Gallico di Campogrande su libretto di Piero Bodrato dai Commentarii di Caio Giulio Cesare con la direzione d’orchestra di Giulio Prandi e la regia di Tommaso Franchin, mentre scene e costumi sono affidate ai vincitori della III edizione del Concorso dedicato a Josef Svoboda “Progettazione di Allestimento scene e costumi di Teatro Musicale” riservato a iscritti al Biennio di Specializzazione in Scenografia delle Accademie di Belle Arti di Macerata, Bologna e Venezia e Carrara.

Chiude il cartellone La rondine di Puccini, titolo mai rappresentato al Teatro Pergolesi, in scena venerdì 15 dicembre e domenica 17 novembre (anteprima giovani mercoledì 13 dicembre). La direzione di Valerio Galli, la regia di Paul Emile Fourny, le scene sono di Benito Leonori. Suona la FORM Orchestra Filarmonica Marchigiana, canta il Coro Archè. Nuova la produzione della Fondazione Pergolesi Spontini, in coproduzione con Fondazione Teatro Verdi di Pisa e Opéra-Théâtre of Eurométropole de Metz.

I titoli della stagione lirica autunnale sono accessibili anche a non vedenti/ipovedenti e a non udenti/ipoudenti, nell’ambito di un cartellone regionale di opera accessibile, grazie al progetto “MARCHE FOR ALL. Percorsi di Arte e Spettacolo per un turismo culturale accessibile”. Progetto realizzato da Comune di Jesi (Capofila) in collaborazione con Fondazione Pergolesi Spontini, Associazione Arena Sferisterio e Fondazione Rete Lirica delle Marche, con il contributo della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Ministro per le disabilità e con il co-finanziamento della Regione Marche.

Per informazioni: www.fondazionepergolesispontini.com.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Firenze: Gatti, Mehta, Roberto Abbado, Lanzillotta...

classica

Avilliana il 21 giugno al Teatro Romano

classica

La Sessantesima  edizione del Macerata Opera Festival con Puccini e Bellini