Il Regio all'aperto e su Tinder

Torino: seconda edizione del Regio Opera Festival

News
classica
Il Cortile dell'Arsenale
Il Cortile dell'Arsenale

Palcoscenico che vince non si cambia: nell'estate 2021 sono stati 20.000 gli spettatori (un terzo erano under 30) che hanno seguito la prima edizione del Regio Opera Festival nel Cortile di Palazzo Arsenale, così anche quest'anno, fino al 17 settembre il Regio si trasferisce open air mentre nella sede di Piazza Castello proseguono i lavori ristrutturazione del palcoscenico e di adeguamento alle norme di sicurezza. Fino all'11 giugno proseguono le recite di Cavalleria Rusticana di Mascagni diretta da Francesco Ivan Ciampa con la messa in scena di Anna Maria Bruzzese e le scene e i costumi di Paolo Ventura, cantano Anastasia Boldyreva, Marco Berti, Misha Kiria. Il 20 giugno alle 18 ingresso gratuito per l'Open Day Voci bianche con il Coro di voci bianche del Teatro Regio e gli allievi dei corsi di Laboratorio e Disciplina corale della Scuola di Canto per voci bianche guidati da Claudio Fenoglio. Il 21 giugno debutta Carmen in una versione curata da Sebastian Schwarz (direttore artistico del Teatro Regio) con le pagine principali dell'opera intervallate da un narratore, nel ruolo di Bizet, che racconta la trama e altre notizie sull'opera : «C'è chi ha paura di venire all'opera perchè non conosce la trama - spiega Schwarz - qui facciamo tutto noi: non hai bisogno di leggere qualcosa prima o di andare a una conferenza. Il compositore stesso, grazie all'attore Yuri D'Agostino, ti racconta la trama, il suo lavoro, collega un numero all'altro, non c'è niente di accademico: è già spettacolo». dirige Sesto Quatrini, cantano Ketevan Kemoklidze, Jean-Francois Borras, Giuliana Gianfaldoni, Zoltan Nagy, regia di Paolo Vettori, scene di Claudia Boasso, costumi di Laura Viglione. Dal 5 luglio va in scena Tosca, regia di Vittorio Borrelli, dirige Stefano Ranzani con Maria Agresta, Giorgio Berrugi e Elchin Azizov. Una riscoperta è Don Checco di Nicola De Gioia con Francesco Ommassini sul podio e la regia di Mariano Bauduin, cantano Domenico Colaianni, Michela Antenucci. C'è spazio anche per i concerti diretti da Andrea Secchi, Fabio Biondi, Juraj Valcuha, e poi la danza con Zakharova e Repin e il Béjart Ballet  Lausanne. E per conquistare un pubblico giovane il Regio, primo teatro al mondo, si è lanciato su Tinder, dove Carmen, Tosca o Turiddu chattano con gli spettatori.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il Festival dal 16 luglio al 9 settembre

classica

Dopo l’estromissione di Ruth Mackenzie nel 2020, a sorpresa lascia il teatro anche l’attuale direttore Thomas Lauriot dit Prévost

classica

A Torino e Milano dal 5 al 25 settembre