I Quartetti dell'Unione Musicale

Torino: la stagione 2024/25

News
classica
Alexander Gadjiev (Foto Andrej Grilc)
Alexander Gadjiev (Foto Andrej Grilc)

L'Unione Musicale di Torino non dimentica la sua vena cameristica e nella prossima stagione  2024/25 disegnata dal direttore artistico Antonio Valentino ospita numerosi quartetti: Quartetto Belcea (che apre la stagione il 16 ottobre con la viola di Tabea Zimmermann per un tutto Mozart), Quartetto Esmé, Quartetto Castalian (che propone in prima assoluta Ramses Rock di Francesco Antonioni  scritto per festeggiare i 200 del Museo Egizio di Torino), Quartetto di Cremona, Quartetto Jerusalem, Quartetto Eos, Quartetto Doric, Quartetto Quiroga. Alexander Gadjiev è artista in residence e propone due concerti uno dei quali dedicato all'improvvisazione, tra gli altri pianisti Buchbinder, Lonquich con Altstaedt, Lisiecki con Julia Fischer, Andras Schiff, Sunwook Kim con Janine Jansen, Yulianna Avdeeva (tutto Chopin), Andrea Lucchesini, Pietro De Maria con Massimo Quarta e Enrico Dindo per Ravel, Benjamin Grosvenor. E poi ancora Savall con Les Musiciennes du Concert des Nations e le Stagioni di Vivaldi, Maxim Vengerov al violino con Polina Osetinskaya. E quattro concerti dedicati a valzer, notturni e mazurche di Chopin con tre giovani pianisti: David Irimescu, Maria Josè Palla, Matteo Buonanoce. Qui tutto il programma.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Firenze: Gatti, Mehta, Roberto Abbado, Lanzillotta...

classica

Avilliana il 21 giugno al Teatro Romano

classica

La Sessantesima  edizione del Macerata Opera Festival con Puccini e Bellini