I premi Faust 2020

Consegnati a Hannover nel corso di una cerimonia virtuale i premi annuali dall’Accademia tedesca delle Arti dello Spettacolo

News
classica
Ariadne a Weimar (Foto Candy Welz)
Ariadne a Weimar (Foto Candy Welz)

Nel corso di una cerimonia virtuale prodotta allo Staatstheater di Hannover, sono stati consegnati i premi “Der Faust”, riconoscimenti alle eccellenze della scena tedesca assegnati dall’Accademia tedesca delle Arti dello Spettacolo. I premiati della quindicesima edizione del Faust sono stati scelti da una giuria composta dalla regista Tatjana Gürbaca, Regina Guhl, docente di recitazione e drammaturgia all'Università di Musica, Teatro e Media di Hannover, da Tim Plegge, direttore artistico dell’Hessisches Staatsballet, Marion Tiedtke, direttrice della formazione di Arte Drammatica all'Università della Musica e delle Arti Performative di Francoforte sul Meno, e Jürgen Zielinski.

Nelle categorie musicali premiato il regista Martin G. Berger per l’allestimento di Ariadne aut Naxos prodotta dal Deutsches Nationaltheater di Weimar, che si impone su Jochen Biganzoli per il Tristan und Isolde prodotto dal Theater Hagen e su Yona Kim regista della Carmen prodotta dal Nationaltheater Mannheim. Come miglior cantante si impone il basso Patrick Zielke per l’interpretazione del Barone Ochs nel Rosenkavalier prodotto dal Theater Bremen su concorrenti agguerrite come le soprano Lise Davidsen e Marlis Petersen, rispettivamente in corsa per il ruolo di Elisabeth nel Tannhäuser del festival di Bayreuth e per quello di Marietta in Die tote Stadt della Bayerische Staatsoper di Monaco di Baviera. Premiati anche Markus Selg e Rodrik Biersteker per le scene e i video di Ultraworld prodotto dal Volksbühne Berlin, preferiti allo scenografo Sebastian Ellrich per il Lohengrin del Theater Chemnitz e Katrin Lea Tag per la Salome dell’Oper Frankfurt.

Nella danza, premiato il coreografo Bryan Arias per 29 May 1913, produzione dell’Hessisches Staatsballett, che la spunta su Florentina Holzinger per Tanz - Eine sylphidische Träumerei in Stuntsdelle Sophiensæle Berlin e Jeroen Verbruggen per Dornröschen - Once upon a dream dell’Oper Leipzig. Fra i danzatori, si impongono Lucy Wilke e Pawel Duduś per Scores that shaped our friendship prodotto da Tanztendenz München e.V. e Schwere sull’ensemble del Ballet of Difference allo Schauspiel Köln per New Oceandi Richard Siegal e Alina Cojocaru per il ruolo di Laura Rose Wingfield nella versione coreografica dello Zoo di vetro firmata da John Neumeier per l’Hamburg Ballett.

Il premio alla carriera è stato assegnato William Forsythe, coreografo americano e per molti anni direttore artistico del Ballet Frankfurt. Nella motivazione, la giuria ha voluto sottolineare che “Forsythe ha avuto un'influenza decisiva sulla danza contemporanea attraverso le sue incomparabili coreografie. Intere generazioni di danzatori e coreografi contemporanei si sono formati, sono stati sostenuti e influenzati in modo duraturo da lui. In questo modo, Forsythe ha lasciato tracce che puntano al futuro dal punto di vista creativo nella danza”.

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Uno studio commissionato dal Konzerthaus di Dortmund dimostra che il rischio di contagio nelle sale da concerto è basso se gli impianti di ventilazione sono adeguati

classica

L’opera di Bellini sarà eseguita in forma di concerto, con Roberto Abbado sul podio e Jessica Pratt, Lawrence Brownlee, Franco Vassallo e Nicola Olivieri come interpreti principali

classica

Il capolavoro di Beethoven ha aperto la stagione 2021 del Teatro Regio. A marzo (forse) il Pelléas et Mélisande