I concerti di Barco Teatro

Continua fino al 19 dicembre la stagione musicale della realtà di Padova

News
classica
Quartetto Indaco
Quartetto Indaco

Prosegue la stagione musicale pensata per questo autunno 2021 da Barco Teatro di Padova, una serie di concerti che, avviata nello scorso mese di ottobre, giungerà alla sua conclusione il prossimo 19 dicembre.

Introdotti dallo storico della musica Mauro Masiero e il critico musicale Alessandro Tommasi e proposti alle ore 18.00 della domenica pomeriggio, i prossimi appuntamenti di novembre prevedono la presenza di interpreti quali: Michele Marco Rossi (7/11) impegnato al violoncello solo con musiche di Aperghis, Perocco e Fedele; il Quartetto Indaco (14/11) che con un programma titolato “Miniature” propone pagine di Bloch, Boccherini, Mozart, Padre Konitas, Schubert e Webern; il Trio d’archi Quodlibet (21/11) alle prese con le Variazioni Goldberg; il duo arpa e flauto composto da Stefania Scapin e Andrea Manco (28/11) che presenta il lavoro French songs for Flute and Harp (Brillant Classic) con originali arrangiamenti di chansons francesi di Fauré, Debussy e Ravel.

Nel mese di dicembre, invece, il programma offre gli appuntamenti con il Quartetto Chagall (5/12) che propone un omaggio in tema con celebrazioni dantesche di quest’anno titolato “Comedìa. #Dante 2021”, e il duo di chitarre formato da Giacomo Copiello e Giacomo Susani (19/12) impegnato in un programma che propone trascrizioni di Giacomo Copiello per duo di chitarre da due quartetti per archi di Franz Schubert e dai Leader ohne Worte di Felix Mendelssohn, una composizione originale di Giorgio C. Taccani (A Perfect Beat of, 2021) e una composizione originale di Giacomo Susani (4 Miniature italiane, 2020).

Per informazioni: info@barcoteatro.it; www.barcoteatro.it.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

A Salisburgo presentato il programma del Festival di Pentecoste diretto da Cecilia Bartoli che sarà dedicato alle musiche ispirate alla città iberica

classica

Una nuova stagione concertistica all’Auditorium Lo Squero e diversi concerti di musiche orientali

classica

L’attuale sovraintendente della Staatsoper di Berlino sostituirà Andreas Homoki all’Opernhaus di Zurigo dal 2025