Gli Amici della Musica di Padova omaggiano Gustav Leonhardt

Il 12 gennaio il primo dei concerti dedicati a Leonhardt, dal 16 gennaio i giovani musicisti per le Domeniche in musica 2022

News
classica
 Giulia Ricci
Giulia Ricci

Con il clavicembalista Benjamin Alard prende avvio mercoledì 12 gennaio 2022 (ore 20.15, Auditorium Pollini di Padova) nell’ambito della 65ma stagione concertistica degli Amici della Musica di Padova il primo dei quattro concerti In signo Joannis Sebastiani Magni, dedicati alla memoria di Gustav Leonhardt, clavicembalista, direttore d’orchestra e musicologo scomparso ormai dieci anni fa. Leonhardt fu una figura centrale nella riscoperta e interpretazione della musica antica e, fin dagli anni Settanta, fu frequente ospite degli Amici della Musica di Padova. Fu anche grazie al loro sostegno che nel 2000 l’Università di Padova gli conferì la laurea honoris causa, la prima conferita dall’Ateneo in ambito musicale.

Gustav Leonhardt
Gustav Leonhardt

Benjamin Alard, clavicembalista divenuto ormai un nome di riferimento nella musica antica, con il suo programma interamente dedicato a Johann Sebastian Bach, non vuole guardare solo al passato. Alard eseguirà infatti i preludi e le fughe che compongono Il clavicembalo ben temperato non secondo l’ordine canonico previsto da Bach, ma proponendo una diversa sequenza dei pezzi, nel tentativo di offrire all’ascoltatore nuovi stimoli e suggestioni per la comprensione di un’opera così densa di temi e stili.

Benjamin Alard (foto Bernard Martinez)
Benjamin Alard (foto Bernard Martinez)

Sempre dedicato alla memoria di Gustav Leonhardt il primo appuntamento, previsto per domenica 16 gennaio, della rassegna delle Domeniche in Musica 2022, iniziativa che prevede otto concerti la domenica mattina alle ore 11.00 con giovani vincitori di concorsi alla Sala dei Giganti al Liviano, dal 16 gennaio al 3 aprile 2022.

Protagonista del primo appuntamento Giulia Ricci – finalista Concorso Internazionale di Clavicembalo "Città di Milano", terza edizione del 2021 – impegnata al clavicembalo con musiche di Froberger, Frescobaldi, J.S. Bach. La stessa Giulia Ricci sarà inoltre protagonista di un secondo appuntamento, sempre domenica 16 gennaio ma al pomeriggio alle ore ore 17.00 presso la Chiesa di S. Antonio Abate, Collegio Don Mazza, dove eseguirà all’organo musiche ancora di J.S. Bach in un evento organizzato in collaborazione con Associazione In Chordis et Organo, Collegio Don Mazza.

Per le informazioni sui quattro concerti della rassegna in memoriam Gustav Leonhardt consultare la pagina dedicata del sito internet degli Amici della Musica di Padova.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il 23 maggio l’opera di Nicola Sani nella produzione della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento va in onda in prima visione su RAI 5

classica

Un programma che accontenta il pubblico più tradizionalista ma stimola anche un pubblico più attento al nuovo

classica

Il 29 maggio Arte festeggia i suoi 30 anni presentando la prima del Don Pasquale in una nuova produzione con Ambrogio Maestri e Danielle de Niese