“Falcone. Il tempo sospeso del volo” su RAI 5

Il 23 maggio l’opera di Nicola Sani nella produzione della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento va in onda in prima visione su RAI 5

News
classica
Falcone. Il tempo sospeso del volo (foto Alessia Santambrogio)
"Falcone. Il tempo sospeso del volo" (foto Alessia Santambrogio)

L’opera di Nicola Sani Falcone. Il tempo sospeso del volo va in onda in prima visione su RAI 5 lunedì 23 maggio (ore 22.45), proposta nella nuova produzione della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento proposta di recente nell’ambito della stagione operistica.

La messa in onda dei quest’opera si colloca nell’ambito di una serata speciale dedicata a uno dei magistrati che più hanno lottato contro la mafia, in concomitanza con il trentennale della sua drammatica scomparsa.

Proposta per la prima volta a teatro Cavallerizza di Reggio Emila nel 2007 e ripresa con un nuovo allestimento scenico a cura di Stefano Simone Pintor il 12 e 13 marzo scorsi al Teatro Sociale di Trento, l’opera di Sani è stata appositamente filmata in quelle occasioni dalla troupe di RAI 5 con la regia di Ariella Beddini.

Scritta su libretto di Franco Ripa di Meana, tratto da documenti dell’epoca, e andata in scena a Trento con la direzione musicale di Marco Angius, Falcone. Il tempo sospeso del volo parte dalla strage di Capaci del 23 maggio 1992, nella quale perirono Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli gli uomini della scorta, per offrire un ritratto del magistrato, soffermandosi sulla sua umanità e il suo rigore.  Particolarmente efficace la scenografia che, nel ricostruire il cratere provocato dall’esplosione, ha destato viva emozione negli spettatori.

L’opera di Sani è spunto di riflessione per una società che acquista consapevolezza della propria storia attraverso la musica e le parole del libretto, proponendosi come pregnante esempio di teatro civile.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il Festival dal 16 luglio al 9 settembre

classica

Dopo l’estromissione di Ruth Mackenzie nel 2020, a sorpresa lascia il teatro anche l’attuale direttore Thomas Lauriot dit Prévost

classica

A Torino e Milano dal 5 al 25 settembre