Anima Mundi secondo Pinnock

Il Festival a Pisa dal 10 al 27 settembre

News
classica
La conferenza stampa di presentazione
La conferenza stampa di presentazione

Al via il 10 settembre fino al 27 la ventitreesima edizione di Anima Mundi,  la rassegna  internazionale di musica sacra organizzata dall’Opera della Primaziale Pisana, che per il quarto anno consecutivo si avvarrà  della direzione artistica di Trevor Pinnock. Questa edizione prevede tre grandi appuntamenti sinfonico-corali in Cattedrale (ore 21, ciascuno preceduto alle 20, come da diverse edizioni precedenti, dagli squilli en plein air di ottoni e percussioni dalla Torre), e quattro concerti da camera nel Camposanto monumentale, sempre alle 21.

   E’ un’edizione ricca di proposte stimolanti, di grandi classici ma anche di rarità e novità, di presenze di rilievo nel panorama internazionale della musica antica. L’apertura in Cattedrale è martedì 10 con il grandioso Stabat Mater di Antonín Dvořák, diretto da Trevor Pinnock sul podio dell’Orchestra e Coro Filarmonici Sloveni, solisti Simona Šaturová, soprano, Sasha Cooke, mezzosoprano,  Steve Davislim, tenore, Georg Zeppenfeld, basso.

Il secondo appuntamento in Cattedrale, mercoledì 18, affianca allo Stabat Mater di Pergolesi il brano vincitore del concorso internazionale di musica sacra associato da sedici edizioni ad Anima Mundi, Crux Fidelis di Raffaele De Giacometti. Esecutori l’Orchestra Cremona Antiqua con il suo fondatore e direttore Antonio Greco, il soprano Hilary Aeschliman, il mezzosoprano Sveva Pia Laterza,  e l’Orchestra Cremona Antiqua. Ci si trasferisce nell’Europa centrale con l’interessantissimo programma del concerto finale di venerdì 27, con il Coro Filarmonico Cèco e l’Orchestra Janáček di Ostrava diretti da Gábor Káli per una rarità nei nostri cartelloni, la cantata  La montagna delle tre luci di  Bohuslav Martinů, e la grandiosa e immaginifica Messa glagolitica di Leoš Janáček.

Quanto ai concerti cameristici nel Camposanto Monumentale, giovedì 12 la violinista Alexandra Tirsu e il pianista Jacopo Giovannini propongono un caposaldo come la Sonata a Kreutzer di Beethoven e la Terza sonata di  George Enescu; lunedì 16 torna Ton Koopman con i solisti dell’Amsterdam Baroque Orchestra per la bachiana Offerta musicale.

Venerdì 20 un brillante e affermato clarinettista francese, Pascal Moraguès, ha scelto due giovani strumentiste italiane, Miriam Prandi violoncello e Marlene Fuochi pianoforte, per un programma dedicato a Schumann, Clara Wieck Schumann e Johannes Brahms; infine martedì 24 la diciassettenne ma già affermata pianista russa Alexandra Dovgan, in carriera da quando nel 2018, ancora bambina, vinse il Concorso di Mosca,  nel 2018, affronta Beethoven, l’op. 110, la Seconda Sonata di Schumann e le Variazioni su un tema di Corelli di Sergej Rachmaninov.

L’ingresso è gratuito su prenotazioni da effettuarsi online a settembre su un link che sarà a suo tempo pubblicato nel sito .

Il pubblico dei concerti avrà anche quest’anno la possibilità di sostenere, attraverso libere offerte, alcuni progetti di solidarietà e assistenza sul territorio promossi dall’Arcidiocesi di Pisa-Caritas Diocesana.

 

 

 

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La SWR Symphonieorchester conferma l’impegno con il direttore francese destinato a succedere a Currentzis dalla stagione 2025/26

classica

Il 23 luglio un esclusivo concerto per pianoforte, orchestra ed elettronica con lo YAS String Quintet

classica

Dal 23 agosto la nuova stagione concertistica trasmessa in diretta sulla Digital Concert Hall