Musica dalla terra di Chopin

ARTICOLO SPONSORIZZATO | Con Musica dalla terra di Chopin PWM Edition diffonde nel mondo i lavori per pianoforte dei compositori polacchi

Musica dalla terra di Chopin” PWM Edition
Maddalena Giacopuzzi
Articolo
classica

Paul Kildea, nel suo libro Il pianoforte di Chopin (il Saggiatore 2019) ricorda come il compositore polacco amasse, in particolare, i pianoforti Pleyel: «Quando sono indisposto, suono su uno dei pianoforti Erard e trovo facilmente una sonorità già pronta – disse Chopin a un allievo –, ma quando mi sento dell’umore giusto e abbastanza in forze da trovare da me la mia sonorità, devo avere uno dei pianoforti di Pleyel». Un rapporto, quello di Chopin con il pianoforte, che ha contribuito a fare di questo compositore uno degli esponenti più significativi di quel “quadrifoglio romantico” che ha segnato la storia e lo stile della musica dell’Ottocento.

E proprio dall’essenza della poetica pianistica chopiniana custodita nei Preludi parte idealmente il viaggio musicale proposto da PWM Edition e intitolato Musica dalla terra di Chopin, una vera e propria campagna di alta divulgazione ideata per promuovere nel mondo i lavori per pianoforte di compositori polacchi. Un progetto internazionale rivolto a pianisti principianti e di livello intermedio, nonché ai loro insegnanti, realizzato grazie ad una rete di collaborazioni che coinvolgono paesi quali Italia, Francia, Gran Bretagna, Giappone, Germania e Austria. Una iniziativa che vuole incoraggiare l’ampliamento del repertorio educativo e concertistico di base con titoli di compositori polacchi quali, per esempio, Ignacy Jan Paderewski, Stanisław Moniuszko, Karol Kurpiński, Maria Szymanowska, Wojciech Kilar, Tekla Bądarzewska e molti altri meno conosciuti, le cui opere costituiscono una solida base educativa e formativa per i novelli pianisti.

Per ciascuno dei paesi partner del progetto è stata creata una serie di cinque lezioni dimostrative, con lo scopo di presentare gli aspetti educativi delle opere di compositori polacchi scelti. A curare la realizzazione dei materiali audiovisivi per il nostro paese, la cui distribuzione ha preso il via lo scorso 23 novembre, è stata chiamata Maddalena Giacopuzzi, pianista e docente al Conservatorio “G. Paisiello” di Taranto, impegnata nelle sue videolezioni a illustrare il carattere e la valenza didattica e formativa di opere di autori come Janina Garścia, Ignacy Jan Paderewski e Wojciech Kilar, dedicando infine uno degli approfondimenti proprio ai Preludi di Fryderyk Chopin.

Accanto all’approfondimento dedicato ad alcune delle pagine chopiniane universalmente più conosciute, è quindi offerta l’opportunità di comprendere le caratteristiche di opere pianistiche di autori quali Paderewski, pianista e compositore che è stato anche primo ministro della Polonia nel 1919, oppure della Garścia, compositrice, pianista e insegnante autrice di circa 700 composizioni principalmente per pianoforte per bambini e adolescenti.

O ancora di Kilar, compositore conosciuto, tra l’altro, anche per le sue musiche per film di Roman Polański quali La nona porta e Il pianista, o ancora per la colonna sonora di Dracula di Bram Stoker con la regia di Francis Ford Coppola.

In generale, nelle videolezioni divulgative vengono affrontati argomenti relativi all’esecuzione e all’interpretazione, insieme a proposte di soluzioni tecniche. Per consentire una maggior partecipazione a tutti i 25 tutorial realizzati nell’ambito del progetto, i video includono traduzioni nelle lingue di tutti i paesi partner. Le lezioni dimostrative sono integrate da registrazioni complete dei brani presentati nei tutorial, aggiunte come bonus a ciascun video educativo.

Tutti i materiali del progetto Musica dalla terra di Chopin verranno pubblicati progressivamente sul canale YouTube di PWM Edition, secondo il programma della campagna. A dare ulteriore evidenza all’iniziativa saranno inoltre gli Istituti Polacchi di Londra, Roma, Parigi, Berlino, Vienna e Tokyo, gli educatori che collaborano con PWM Edition, nonché i distributori e gli editori Hal Leonard Europe e Universal Edition in Europa e Zen-On in Giappone.

Il progetto Musica dalla terra di Chopin, finanziato dal Ministero della Cultura e del Patrimonio Nazionale polacco nell’ambito del programma “Cultura stimolante”, è realizzato da PWM Edition, un’istituzione culturale specializzata da 75 anni nella pubblicazione di spartiti e libri di musica classica, jazz e musica cinematografica. PWM è una delle istituzioni musicali più importanti in Polonia, attiva nel promuovere tra i partner stranieri il lavoro dei compositori polacchi, oltre ad essere rappresentante dei principali editori stranieri nel paese.

Per informazioni: www.pwm.com.pl.

Se hai letto questo articolo, ti potrebbero interessare anche

classica

Nell'anno di Dante, prosegue la nostra antologia, dal Purgatorio fin nell’alto dell’Empireo, senza trascurare la vita del poeta

classica

Terza e ultima parte dell’antologia musicale per l'anno dantesco 2021, dedicata a Dante nelle creazioni contemporanee

classica

Per l'anno dantesco 2021, la prima parte della nostra antologia musicale, dalle porte dell’Inferno ai gelidi abissi del Cocito