I corsi estivi dell’Accademia Chigiana di Siena 2023

Al via le iscrizioni ai corsi estivi di Alto Perfezionamento Musicale dell’Accademia Chigiana di Siena tra tradizione e alcune novità

Accademia Chigiana (foto Roberto Testi)
Accademia Chigiana (foto Roberto Testi)
Articolo
classica

Sono aperte le iscrizioni ai corsi estivi di alto perfezionamento musicale dell’Accademia Chigiana 2023, che si terranno a Siena dal 3 luglio al 2 settembre nella storica sede di Palazzo Chigi Saracini e in altri luoghi della città.

In occasione del centenario delle attività musicali (1923-2023), con la Direzione artistica di Nicola Sani la 92a edizione dell’Accademia Chigiana raggiunge per la prima volta il numero totale di 32 corsi.

Un crescendo continuo che testimonia il successo e la passione di un'offerta formativa a vocazione internazionale, nell’ottica di una sinergia unica e inestricabile tra corsi di formazione e le attività stesse del Chigiana International Summer Festival, delle quali tutti gli allievi sono parte attiva.

I corsi chigiani si avvalgono della preziosa collaborazione di numerosi artisti e formazioni in residenza: l’Orchestra Senzaspine di Bologna, il Quartetto Prometeo (formato da Giulio Rovighi e Aldo Campagnari al violino, Danusha Waskiewicz alla viola e Francesco Dillon al violoncello), gli interpreti Matteo Cesari al flauto e Paolo Ravaglia al clarinetto, il Coro della Cattedrale di Siena “Guido Chigi Saracini”, il Chigiana Percussion Ensemble diretto da Antonio Caggiano, la Chigiana-Mozarteum Baroque Orchestra, il Mozarteum Baroque Ensemble.

Docenti

Tra i docenti dei corsi figurano alcuni grandi protagonisti della scena musicale internazionale. Oltre a Daniele Gatti, per l'ottavo anno alla guida del corso di Direzione d’Orchestra insieme a Luciano Acocella, per la prima volta nella storia dell’Accademia Chigiana Tabea Zimmermann terrà il corso di Viola. Per l’Accademia Chigiana, la presenza di una delle più celebri interpreti del nostro tempo può considerarsi un ritorno a casa, dato che nel 1997 è stata insignita del prestigioso "Premio Chigiana".

La rosa dei docenti comprende inoltre Salvatore Sciarrino (Composizione), Alessandro Carbonare (Clarinetto), Lilya Zilberstein (Pianoforte), William Matteuzzi (Canto), Clive Greensmith (Quartetto d’Archi e Musica da camera), Salvatore Accardo e Ilya Gringolts (Violino), Bruno Giuranna (Viola e Musica da Camera) Antonio Meneses e David Geringas (Violoncello), Giuseppe Ettorre (Contrabasso), Patrick Gallois (Flauto), Christian Schmitt (Oboe), Oscar Ghiglia, Eliot Fisk e Giovanni Puddu (Chitarra), Antonio Caggiano (Percussioni), Lorenzo Donati (Direzione di Coro).

Linguaggi contemporanei

Alle nuove sonorità, ai linguaggi musicali contemporanei e alla nuova creatività sono dedicati i Corsi "New Sounds". Ulteriormente potenziati rispetto agli anni precedenti, tra i docenti figura David Krakauer per il corso “Innovation in chamber music”. Noto e apprezzato clarinettista a livello internazionale, sia come innovatore della moderna musica klezmer, che come importante voce nel repertorio classico, tra i riconoscimenti collezionati da Krakauer figura anche una nomination ai Grammy Awards.

Ad Alvise Vidolin e Nicola Bernardini è affidato il corso di “Live electronics-Sound and Music Computing”, dedicato a compositori, esecutori e interpreti di musica elettronica e agli ingegneri del suono che intendano approfondire elementi teorici, tecnici e creativi attinenti la realizzazione di concerti con elettronica dal vivo. Il corso vede la collaborazione con SaMPL, laboratorio per la didattica, la produzione e la ricerca musicale elettroacustica del Conservatorio “C. Pollini” di Padova, e con il Centro di Sonologia Computazionale (CSC) dell’Università di Padova. Si avvale inoltre di uno straordinario laboratorio, con le tecnologie informatiche per la sintesi e l’elaborazione digitale del suono più avanzate messe a disposizione degli allievi, e un sistema di diffusione audio in ottofonia, installato nell’affascinante spazio della Chiesa di S. Agostino a Siena. Il pianista e compositore Stefano Battaglia terrà invece il corso “Tabula rasa - l’arte dell’improvvisazione”, in collaborazione con la Siena Jazz University.

La musica antica

Chigiana-Mozarteum Baroque Program unisce due celebri Istituzioni internazionali: l’Accademia Chigiana di Siena e l’Università Mozarteum di Salisburgo. Dedicato alla musica barocca, il programma presenta otto corsi a partire da quello di Canto barocco, affidato al contralto Sara Mingardo, interprete di assoluto prestigio, per la prima volta docente dell’Accademia. Seguono poi i corsi di Viola da gamba e consort di viole con Vittorio Ghielmi, Flauto traversiere con Marcello Gatti, Oboe barocco con Alfredo Bernardini, Violino barocco con Hiro Kurosaki, Violoncello barocco con il polistrumentista Marco Testori e Clavicembalo, Basso continuo e Fortepiano con Florian Birsak. Novità assoluta del Baroque Program è il corso di Composizione per strumenti antichi, tenuto da Simone Fontanelli.

Laboratori

I corsi estivi di alta formazione dell’Accademia Chigiana si arricchiscono di nuovi laboratori di produzione che daranno agli allievi l'opportunità unica ed esclusiva di partecipare a un’esperienza completa di apprendimento e creazione nello scenario spettacolare del Chigiana International Festival & Summer Academy, assieme ai più grandi interpreti e alle migliori formazioni cameristiche e sinfoniche di oggi.

Chigiana Opera Lab

Il Chigiana OperaLab è il laboratorio dedicato al teatro musicale. Nato nell’ambito dei corsi estivi di alta formazione di Direzione d’Orchestra e di Canto, e sviluppato grazie alla collaborazione dei docenti Daniele Gatti e William Matteuzzi, Chigiana OperaLab vede il coinvolgimento di importanti professionisti del settore, quali il regista Cesare Scarton per quanto riguarda il laboratorio coordinato da William Matteuzzi e Lorenzo Mariani, lo scenografo William Orlandi e il light designer Fabio Barettin per il laboratorio a cura di Daniele Gatti.

Nell’edizione 2023, il Chigiana OperaLab realizzerà due produzioni sceniche con due diversi laboratori d’opera. Il primo, per il corso di Direzione d’Orchestra con la collaborazione dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino e l’Orchestra Senzaspine di Bologna, sarà incentrato su tre opere di Giuseppe Verdi (La traviata, Rigoletto e Falstaff, con rappresentazioni il 31 luglio e il 1 agosto presso il Teatro dei Rinnovati) con la regia di Lorenzo Mariani; il laboratorio del corso di Canto sarà invece finalizzato alla rappresentazione de Il combattimento di Tancredi e Clorinda di Claudio Monteverdi e la farsa teatrale Il campanello di Gaetano Donizetti (29 luglio, Teatro dei Rozzi) in versione cameristica, con la regia semi-scenica di Cesare Scarton.

Laboratorio di composizione

Il Laboratorio di composizione guidato da Salvatore Sciarrino si avvarrà della collaborazione degli artisti in residence: il flautista Matteo Cesari, il clarinettista Paolo Ravaglia e il Quartetto Prometeo. Al termine del laboratorio alcune delle composizioni originali realizzate dai giovani allievi verranno eseguite in concerto nel contesto del Chigiana International Festival & Summer Academy, nonché registrate secondo i più alti standard audiovisivi di riferimento.

Live electronics

Il Laboratorio di creazione con Live electronics dispone delle più avanzate tecnologie ed è dedicato ai nuovi linguaggi sonori. Tenuto da Alvise Vidolin e Nicola Bernardini, con la collaborazione del Laboratorio SaMPL del Conservatorio di Musica “Cesare Pollini” di Padova, il laboratorio è rivolto a compositori che intendono approfondire elementi creativi nella realizzazione di concerti con elettronica dal vivo. Obiettivo del laboratorio è realizzare composizioni originali per strumento solista con live electronics.

BaroqueLab

Il BaroqueLab è dedicato al teatro musicale eseguito con strumenti d’epoca. Attivato a partire dal 2021, è realizzato in collaborazione con il Dipartimento di Musica Antica dell’Università Mozarteum di Salisburgo nell’ambito del “Chigiana-Mozarteum Baroque Program 2023”. Curato dai docenti del Mozarteum di Salisburgo, quest’anno il laboratorio metterà in scena Dido and Aeneas di Henry Purcell in coproduzione con l’Università Mozarteum di Salisburgo, con la regia di Rosamund Mary Gilmore, scene e costumi di Clara Schwering e la drammaturgia di Eike Mann.

Composizione con strumenti antichi

Il Laboratorio di composizione con strumenti antichi completa l’omonimo Corso nell’ambito del Chigiana-Mozarteum Baroque Program 2023. Realizzato in collaborazione con l’Università Mozarteum di Salisburgo, è curato da Simone Fontanelli, direttore dell’Institut für Neue Musik del Mozarteum e Vittorio Ghielmi, direttore del Department für Alte Musik del Mozarteum.

Domande di iscrizione (www.chigiana.org/iscrizioni)

Le domande d’iscrizione per gli allievi effettivi dovranno essere corredate dai documenti richiesti e dovranno pervenire all’Accademia Chigiana esclusivamente online entro le seguenti date:

27 aprile per le iscrizioni con video audizione ai corsi di Canto, Chitarra, Clarinetto, Contrabbasso, Direzione di Coro, Flauto, Percussioni, Pianoforte, Quartetto d’archi e musica da camera, Viola, Viola e musica da camera, Violino, Violoncello e per le iscrizioni ai corsi di Composizione per strumenti antichi, Live electronics-Sound and Music Computing;

15 maggio per i corsi di Composizione e Direzione d’orchestra;

31 maggio per le iscrizioni con video audizione ai corsi di Innovation in Chamber Music e Oboe;

15 giugno per i corsi del Chigiana-Mozarteum Baroque Program (ad eccezione di Composizione per strumenti antichi);

31 luglio per il corso “Tabula Rasa, l'arte dell'Improvvisazione”.

Borse di studio

Agli allievi verranno inoltre assegnati premi e borse di studio, quali il Premio “Giovanna Maniezzo”, due borse di studio offerte dal Rotary Club Siena (Quartetto d’archi e musica da camera per pianoforte e archi e Viola) cinque borse di studio offerte dalla Società di Esecutori di Pie Disposizioni (Clarinetto, Composizione, Flauto, Live Electronics e Violoncello), una borsa di studio offerta dal fondo intitolato a Emma Contestabile, oltre a quella assegnata a uno dei vincitori del Concorso Internazionale di Canto Francisco Viñas (su segnalazione dello stesso Concorso).

L’Accademia Chigiana esenta inoltre dal pagamento della tassa di frequenza un allievo per ciascun corso, mentre agli studenti dei Conservatori di musica italiani e ad altre Istituzioni di formazione sono riservate condizioni speciali.

L'Accademia Chigiana segue inoltre i giovani talenti nel percorso di avvio alla carriera, invitando i migliori allievi a esibirsi nei concerti inseriti nelle manifestazioni concertistiche dell'Accademia o organizzati in collaborazione con le principali Istituzioni nazionali e internazionali nelle principali città europee, anche grazie al progetto Giovani Talenti Italiani Musicali nel Mondo, realizzato in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e con il CIDIM – Comitato Nazionale Italiano Musica.

I corsi estivi dell’Accademia Chigiana sono sostenuti dal Ministero della Cultura, dalla Regione Toscana, dalla Fondazione Monte dei Paschi di Siena e dal Comune di Siena. Si ringraziano, inoltre, l’Opera della Metropolitana e l’Arcidiocesi di Siena, Colle Val d’Elsa e Montalcino, il Rotary Club Siena Est e il Rotary Club Siena, la Società Esecutori Pie Disposizioni, il Lions Club Siena e tutti i membri dell’Albo d’onore e del Programma “In Vertice” per il prezioso supporto riservato all’Accademia e alle sue attività formative.

Se hai letto questo articolo, ti potrebbero interessare anche

classica

Intervista a Dorothee Oberlinger ambasciatrice dell’Early Music Day 2024

Articolo in collaborazione con REMA
classica

Compiuti i dieci anni di attività, i direttori Matteo Parmeggiani e Tommaso Ussardi annunciano l’undicesima Stagione dell’Orchestra Senzaspine 

In collaborazione con Orchestra Senzaspine
classica

Un immaginifico e divertente Don Chisciotte dell’epoca di Luigi XV ritorna in pompa magna a Versailles