Dietro le quinte dell’opera

Un libro curato da Alberto De Piero e Michele Lai indaga i diversi aspetti dello spettacolo lirico dal vivo

Teatro Massimo di Palermo
Teatro Massimo di Palermo
Articolo
classica

«Il volume è destinato alle “scrivanie” degli operatori del settore, agli studenti…» scrivono Alberto De Piero e Michele Lai nella Prefazione, ma l’augurio è che questo libro dal titolo Dietro le quinte dell’opera. Organizzazione, comunicazione, produzione e gestione dello spettacolo lirico dal vivo (FrancoAngeli, 184 pp., € 23,00) lo leggano tanti spettatori, tanti di quelli che entrano in teatro e si meravigliano davanti al sipario che si apre, o che si stupiscono quando fiocca la neve nel terzo atto di Bohème.

Dietro le quinte dell'opera_Franco_Angeli

Perché sarebbe bello che anche gli spettatori dessero un’occhiata dietro le quinte, non solo per vedere come si costruisce una scena, ma per capire come si gestisce e come nasce uno spettacolo dal vivo. Materia vastissima e anche non semplicissima, ma il merito del libro è quello di alternare spiegazioni, dati, analisi a interviste a chi quel lavoro lo fa e così, dopo la prefazione del direttore d’orchestra Daniele Gatti, ecco le interviste a Damiano Michieletto (regista), Paolo Fantin (scenografo), Carla Teti (costumista), Alessandro Carletti (light designer) per avere una testimonianza diretta sul campo.

Se leggi, contratti e bilanci non sono il vostro forte il libro vi aiuterà a districarvi in quel mondo con leggerezza, mentre la prima parte si legge come un avvincente romanzo perché scoprirete come nasce dal nulla (dalle fasi di gestione alla messa in scena) uno spettacolo, nella seconda Paola Dubini, Michele Lai e Emanuela De Roma vi guideranno tra questioni economiche e contratti.

Così la prossima volta che andrete a teatro continuerete a stupirvi per la neve che cade, ma con un’altra consapevolezza.

Se hai letto questo articolo, ti potrebbero interessare anche

classica

Il 58° Festival di Nuova Consonanza dal 25 novembre all’11 dicembre ospita un focus dedicato al compositore taiwanese Hwang-Long Pan con due seminari e un concerto | IN COLLABORAZIONE CON FORMOSA CONTEMPORARY

classica

Il direttore artistico Nicola Sani parla della storica stagione di concerti dell’Accademia Chigiana al via il 22 novembre

classica

Nel libro Circuiti del Tempo Agostino Di Scipio racconta la storia della musica elettroacustica e informatica dalle origini a oggi