Il fascino acustico

Tornano le Acoustic Nights di Beppe Gambetta

Recensione
world
Acoustic Nights Genova
08 Maggio 2014
La “Notte acustica” numero 14: chissà se lo stesso Beppe Gambetta, gran maestro delle corde acustiche pizzicate a plettro secondo le più ardite tecniche di flatpicking, ideatore dell'evento, aveva previsto che le “sue” serate genovesi al Teatro della Corte avrebbero avuto così ampia campitura temporale. I capelli ingrigiscono, l'eccellenza rimane, nelle serate acustiche (sempre tre di fila, e con il teatro sempre pieno) sono passati decine di musicisti stellari di comprovata esperienza. E così Gambetta, ormai sempre più “americano” (vive stabilmente nel New Jersey) ha cercato energie fresche e nuove, per la Acoustic Night. Trovandole nei talenti sorgivi di Mike Witcher, Aoife O'Donovan, Rushad Eggleston. Tre giovani che più diversi tra loro non potrebbero essere e che, pure, hanno dato vita ad una vera e contagiosa alchimia, sul palco con il maestro italiano. Il primo, californiano, è uno specialista della chitarra dobro a risuonatore; O' Donovan, evidenti origini irlandesi, da Boston, è un astro nascente del songwriting che affonda le radici negli anni Sessanta e Settanta, con una voce maliarda e gentile alla Joni Mitchell, Eggleston un violoncellista californiano di origine indiana. Quest'ultimo è destinato a rubare la scena a tutti, perché l'eccentrico e prodigioso strumentista tiene lo strumento a tracolla come una chitarra, veste come un Peter Pan irridente, e con un ipercinetismo spassoso (suona anche appeso a una fune!) riesce a trasformare anche il più serioso brano “roots” americano in una festa della fantasia. Però la combinazione di corde pizzicate a plettro e con le unghie di acciaio, cavate d'arco imprevedibili, voci mantiene il fascino inossidabile di sempre. Il fascino unico della Acoustic Night.

Interpreti: Beppe Gambetta, Aoife O'Donovan, Rushad Eggleston, Mike Witcher

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

world

Reportage dal Premio Parodi 2019 di Cagliari: ha vinto Fanfara Station, ma la gara conta sempre meno (e meno male)

world

Reportage da Etétrad, il festival valdostano che ogni anno reimmagina la musica tradizionale

world

Il gruppo inglese ha inaugurato l'edizione 2019 del Piedicavallo Music Festival