musicAeterna in residenza a Lucerna

Dal 18 al 20 febbraio l’ensemble musicale russo si trasferisce nella città svizzera per la sua prima residenza internazionale

News
classica
musicAeterna e Currentzis (Foto Alexandra Muravyeva)
musicAeterna e Currentzis (Foto Alexandra Muravyeva)

Lucerna apre le porte a Teodor Currentzis e musicAeterna per la prima residenza internazionale del gruppo dalla sua fondazione a Novosibirsk nel 2004 e dopo la scelta di spostare da Perm a San Pietroburgo il centro della propria attività artistica nell’autunno del 2019. La residenza non presenterà solo una serie di concerti ma vuole essere un autentico laboratorio aperto al pubblico che voglia unirsi ai musicisti nell’esplorazione della musica e di altre aree artistiche. Partner dell’iniziativa sarà il KKL di Lucerna, che ha già ospitato l’ensemble russo per la trilogia Mozart-Da Ponte in occasione del Festival di Lucerna nel 2019.

Fra il 18 e il 20 febbraio, musicAeterna presenterà una scelta di pezzi dal barocco al contemporaneo con prove aperte, tavole rotonde e interazioni con il pubblico finalizzate a conoscere da vicino metodi di lavoro e filosofia del gruppo musicale. Non mancheranno le masterclass con il violinista Afanasy Chupin, primo violino dell’orchestra, e il violoncellista Alexey Zhilin, da molti anni al fianco del direttore Teodor Currentzis.

Il programma musicale si apre il 18 febbraio con la Messa in do minoredi Wolfgang Amadeus Mozart, prosegue il 19 con Tristia composizione di Philippe Hersant commissionata da Currentzis per la sua orchestra, per concludersi il 20 febbraio con The Sound of Light, antologia di pezzi vocali e strumentali del barocco francese. A complemento di quest’ultimo concerto, è in programma una masterclass di danza barocca guidata dalla coreografa slovena Tanya Skok, che guiderà i partecipanti attraverso la struttura ritmica che Rameau trasferiva nelle sue partiture.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La scaletta del 7 dicembre televisivo

classica

Il critico letterario scrisse libri fondamentali sul melodramma

classica

Anticipato il ricco programma dell’edizione 2021 del Festival di Aix-en-Provence con nove produzioni liriche e due prime mondiali