La stagione lirica 2022 del Teatro delle Muse di Ancona

Dal 30 settembre Attila di Verdi e dal 14 ottobre Il matrimonio segreto di Cimarosa per due nuove produzioni con regie di Mariano Bauduin e Marco Baliani

News
classica
Marco Baliani (foto di Alessandro Cecchi)
Marco Baliani (foto di Alessandro Cecchi)

A vent’anni dalla riapertura del Teatro delle Muse, la Stagione Lirica di Ancona 2022 presenta due nuove produzioni della Fondazione Teatro delle Muse: Attila di Giuseppe Verdi e Il matrimonio segreto di Domenico Cimarosa, rappresentati per la prima volta sul palcoscenico restituito agli anconetani nel 2002.

La Stagione Lirica di Ancona si apre venerdì 30 settembre (ore 20.30) e domenica 2 ottobre (ore 16.30) con Attila, dramma lirico in un prologo e tre atti musicato da Giuseppe Verdi su libretto di Temistocle Solera tratto dalla tragedia Attila, König der Hunnen di Zacharias Werner. La regia è di Mariano Bauduin, scene di Lucio Diana, costumi di Marianna Carbone. Attila è interpretato da Alessio Cacciamani, Vitaliy Bilyy interpreta Ezio, Marta Torbidoni incarna Odabella, mentre Foresto è interpretato da Sergey Radchenko. Marco Guidarini dirige l’Orchestra Sinfonica “Gioachino Rossini” e il Coro Lirico Marchigiano “Vincenzo Bellini”.

Marco Guidarini (foto Josef Rabara)
Marco Guidarini (foto Josef Rabara)

La seconda opera in cartellone, il dramma giocoso in due atti di Giovanni Bertati e musica di Domenico Cimarosa Il Matrimonio Segreto, tratto dalla commedia The Clandestine Marriage di George Colman il vecchio e David Garrick, va in scena il venerdì 14 ottobre (ore 20.45) e domenica 16 ottobre (ore 16.30) sempre al Teatro delle Muse. Sul podio dell’Orchestra Sinfonica “Gioachino Rossini” il direttore Diego Ceretta, mentre la regia è affidata a Marco Baliani e le scene e i costumi sono di Lucio Diana. Nel cast Geronimo è Filippo Morace, Elisetta Maria Sardaryan, Carolina è interpretata da Veronica Granatiero, Fidalma è Mariangela Marini, Il Conte Robinson Tommaso Barea, Paolino Pierluigi D’Aloia.

Per informazioni: www.fondazionemuse.org.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Torino: Se le nuvole il 10 febbraio all'Auditorium Rai Toscanini

classica

Al Palazzetto Bru Zane una rassegna di donne compositrici per il festival di primavera

classica

L’attuale direttore del Grand Théâtre di Ginevra prenderà il posto di Dietmar Scharz alla Deutsche Oper di Berlino