Il Festival di Brescia e Bergamo si ferma

Il Festival Pianistico Internazionale non inizierà il 25 aprile con Martha Argerich

News
classica
Martha Argerich (foto Adriano Heitman)
Martha Argerich (foto Adriano Heitman)

Il Festival Pianistico Internazionale di Brescia e Bergamo si ferma, così scrivono il presidente Andrea Gibellini e il direttore artistico Pier Carlo Orizio:

«La drammatica emergenza sanitaria che sta aggredendo tutti i Paesi e il nostro in particolare ma che nelle città di Brescia e Bergamo si è particolarmente accanita impedisce lo svolgimento del Festival Pianistico Internazionale nelle date già indicate, a partire dall’inaugurazione con Martha Argerich dei prossimi 25 e 26 aprile.

Si comunica pertanto che il Festival è temporaneamente sospeso e sarà riprogrammato, nei termini possibili, tenendo conto degli sviluppi della situazione sanitaria e della disponibilità dei teatri e degli artisti. 

Resta infatti ferma la convinzione che l’arte, e la musica in particolare, sia tra i più efficaci strumenti di rinascita alla fine di un tunnel che sta segnando le nostre Comunità.

Ci auguriamo pertanto, in primis per le nostre Comunità e come segno di rinascita, di poter tornare presto a informarvi del nuovo corso del Festival Pianistico Internazionale 2020».

 

 

 

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Anna Netrebko ha contratto il coronavirus durante alcune recite al Bolshoi di Mosca, Edita Gruberova ha cancellato il suo recital a Firenze

classica

Presentata la stagione 2020-2021, che segue le linee consuete, con qualche interessante novità

classica

Dopo la grave malattia che l’aveva costretta alla sospensione dalla direzione artistica del festival wagneriano, è stato annunciato il suo ritorno dal 21 settembre