I 25 anni de I Virtuosi Italiani

Dal 18 gennaio al 15 dicembre 2024 a Verona 14 concerti tra il Teatro Ristori e lo Spazio San Pietro in Monastero

News
classica
I Virtuosi Italiani
I Virtuosi Italiani

Al via il 18 gennaio a Verona la 25a Stagione concertistica 2024 de I Virtuosi Italiani, realtà che festeggia così un quarto di secolo di attività. Quattrodici concerti, da gennaio fino al 15 dicembre, che testimoniano la solidità e l’eccellenza della realtà musicale veronese, che vuole confermarsi tra le formazioni più attive e qualificate nel panorama artistico italiano.

Una stagione ricca di ospiti, con protagonisti della scena nazionale e internazionale, che si terrà, come da tradizione, tra il Teatro Ristori, uno dei teatri più belli e significativi della città di Verona che ospiterà nove appuntamenti del cartellone, e la suggestiva cornice della ex Chiesa di San Pietro in Monastero, dove si terranno altri 5 concerti. Una programmazione che guarda con profonda attenzione anche alla valorizzazione dei giovani talenti emergenti.

Il concerto inaugurale si terrà, appunto, il 18 gennaio al Teatro Ristori in collaborazione con il Festival Mozart a Verona e vedrà protagonista un artista d’eccezione: il pianista canadese, di origini francesi, Louis Lortie, tra i più affermati, apprezzati e versatili interpreti, non solo pianistici, del panorama internazionale. Lortie sarà impegnato, accanto all’Orchestra I Virtuosi Italiani, in un programma interamente dedicato a Mozart: dal Rondò per pianoforte e orchestra K382 passando per il Concerto n. 20 per pianoforte e orchestra K466 fino al Concerto n. 23 per pianoforte e orchestra K488.

Guardando al resto del cartellone pensato per questa 25a edizione, sono tanti i protagonisti che abitano i deversi appuntamenti. Tra gli artisti ospiti si possono ricordare Sergei Nakariakov, Mario Brunello, Federico Mondelci, Julian Rachlin, Sarah McElravy, Markus Placci, Dmitri Sitkovetsky, Vincenzo Bolognese, Uri Caine, Andrè Lislevand, Oleg Caetani, Silvia Viscardini (in arte Nair), oltre al poeta e romanziere Tiziano Scarpa. Grande attenzione, si diceva, ai giovani talenti: dal violoncellista Ettore Pagano, alla flautista Lucie Horsch, dal violinista Teofil Milenkovic, alla pianista Maya Oganian.

Due, infine, i progetti Fuori Stagione: uno dedicato alla musica da camera e l’altro alla Sinfonia n. 101 “The Clock” (L’orologio) di Joseph Haydn.

Per informazioni di dettaglio sui concerti, biglietti e abbonamenti: www.ivirtuositaliani.eu.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

L’annuale festival estivo abbraccia i grandi classici e i Radiohead, l’elettronica e antichissime tradizioni musicali di tutto il mondo

classica

Da lunedì 1 luglio si terrà l’ottava edizione del Concorso Internazionale dedicato ai violinisti più giovani, anticipato da un fitto calendario di eventi.

classica

Da sei anni la polizia finlandese fa diffondere musica classica per impedire le feste nella spiaggia di Espoo