Hein Mulders guiderà l’Opera di Colonia

L’attuale sovraintendente dell’Aalto Theater di Essen sostituirà Birgit Meyer, alla guida dell’Opera di Colonia dal 2012, dalla stagione 2022/23

News
classica
Hein Mulders
Hein Mulders

Sarà l’olandese Hein Mulders a prendere il posto di Birgit Meyer come sovraintendente dell’Opera di Colonia alla scadenza del mandato di quest’ultima alla fine della prossima stagione. Arrivata all’Opera di Colonia nel 2009 come direttore artistico e vide-sovraintendente, Birgit Meyer era stata nominata sovraintendente nel 2012 in seguito alle brusche dimissioni del predecessore Uwe Eric Laufenberg in forte polemica con l’amministrazione comunale, principale finanziatore del teatro lirico. E come il predecessore, anche la fine del mandato di Birgit Meyer è segnata dalle polemiche. L’attuale sovraintendente non ha infatti gradito le dichiarazioni della sindaca di Colonia, l’indipendente Henriette Reker, in favore di un cambio di gestione alla fine del contratto dell’attuale sovraintendente nel 2022, giusto prima della riapertura della storica sede del teatro nella Offenbachplatz prevista nel 2024, dopo oltre un decennio di importanti e infiniti lavori di restauro. Meyer ha manifestato pubblicamente il suo dissenso in un’intervista quotidiano locale Kölner Stadt-Anzeiger, sostenendo che tale cambio avvenisse in “un momento molto inopportuno” e portando a sua difesa l’apprezzamento del suo operato da parte dell’opinione pubblica.

Dopo l’annuncio dell’incarico a Hein Mulders, la sindaca Reker si è detta felice di proporre “un’ottima scelta per noi di Colonia”. Secondo l’amministratrice il manager olandese porta con sé un’esperienza internazionale oltre a una profonda conoscenza del mondo dell’opera e del paesaggio culturale del Nord Reno-Westfalia e della Germania. Da questo punto di vista, Mulders è ritenuto la guida giusta per chiudere la lunga parentesi dell’Opera di Colonia alla Staatenhaus e pianificare il trasloco nella Offenbachplatz nella stagione 2024-25 con sufficiente anticipo. Secondo Reker, Mulders è il candidato ideale per “far avere all’Opera di Colonia un posto di eccellenza a livello internazionale”.

Nato nel 1962 nei Paesi Bassi, Hein Mulders ha fatto studi di Storia dell’Arte a Parigi e di Archeologia, Musicologia e Italianistica ad Amsterdam. Nel campo del management musicale Mulders vanta esperienze all’Orchestra giovanile dei Paesi Bassi e quindi all’Opera delle Fiandre come direttore del casting, prima di essere nominato alla direzione artistica dell’Opera nazionale olandese di Amsterdam. Dalla stagione 2013/14 è sovraintendente dell’Aalto Theater di Essen, incarico che tutt’ora ricopre.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Presentata a Venezia la nuova stagione del Centro di musica romantica francese: si apre con la musica all’epoca di Napoleone Bonaparte

classica

Si svolgerà giovedì 16 settembre all’Università “La Sapienza” di Roma

classica

Al via il 21 settembre la XXVII edizione dedicata a Beethoven | IN COLLABORAZIONE CON RASSEGNA MUSICA E LETTERATURA