Giulia Mazzola vince il Concorso Di Stefano

Il soprano di 24 anni fa incetta di premi e vince anche il Premio della Critica

News
classica
Giulia Mazzola (Foto Lorenzo Gigante)
Giulia Mazzola (Foto Lorenzo Gigante)

Segnatevi questo nome: Giulia Mazzola, da Palermo, 24 anni. E' la vincitrice della Sedicesima edizione del Concorso Internazionale di Canto Lirico "Giuseppe Di Stefano" che si è svolto a Trapani dal 25 al 27 giugno e che è rinato, dopo undici anni di silenzio, grazie alla caparbietà del direttore d'orchestra Matteo Beltrami, direttore artistico del Premio e del Luglio Musicale Trapanese.  Oltre a un premio in denaro la vincitrice canterà in una produzione del Luglio Musicale Trapanese nel 2022.La giuria era composta da Sebastian Schwartz (Presidente, direttore artistico del Teatro Regio di Torino), Nicola Colabianchi, (sovrintendente del Teatro Lirico di Cagliari), Cesidio Niño, (direttore artistico di ABAO Bilbao Opera), Alessandro Di Gloria, (Responsabile programmazione opere, concerti e casting del Teatro Massimo di Palermo), Fabrizio Maria Carminati, (Direttore d’orchestra e Direttore artistico del Teatro Bellini di Catania), Giovanni Vegeto, (Direttore generale del Teatro Sociale di Como – AsLiCo, Renato Bonajuto, (regista e casting manager del Teatro Coccia di Novara) e alcuni agenti come Markus Laska (Melos Opera), Marco Impallomeni (MC Domani), Antonio Spagnuolo (Allegorica). Sei erano i finalisti che hanno cantato ieri sera al Teatro Ariston di Trapani, secondo si è classificato il tenore Giuseppe Infantino, terzo posto ex aequo ad Antonella Di Giacinto (contralto) e Yamada Kaori (soprano). Giulia Mazzola si è presentata cantando "Chi il bel sogno di Doretta" dalla Rondine di Puccini e subito ci ha colpito (Eva Pleus della testata austriaca Der Neuer Merker ed io dovevamo assegnare il Premio della Critica) la sua bella voce, la sua maturità interpretativa, la perfetta adesione al personaggio e poi ha interpretato "Caro Nome" dal Rigoletto di Verdi, stilisticamente perfetto, intenso, toccante: e così le abbiamo assegnato il Premio della Critica. La giovane cantante, che ha già vinto altri concorsi, ed ha già cantato in teatro ruoli come Oscar, Regina della Notte, Gilda, ha vinto anche il Premio Amici della Musica di Alcamo (lei e il tenore Giuseppe Infantino terranno un concerto per l'Associazione), poi la borsa di studio legata al Premio Francesco Braschi e il Premio Concorso Licitra. Il Premio Città di Trapani,  che prevede un concerto nell’ambito degli eventi di “Trapani Capitale delle culture euro mediterranee”, è stato assegnato al soprano Floriana Cicio, vincitrice anche della borsa di studio donata dall’Associazione Il sorriso di Silvia.

 

 

 

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Pisa: è il nuovo direttore artistico

classica

Pesaro: inaugurazione il 9 agosto con Moïse et Pharaon e già annunciati i titoli 2022

classica

Torino: il teatro è chiuso per lavori e allora, fino a gennaio, sarà "ospitato" da altre istituzioni