Chailly riapre la Scala

Il 10 maggio, l'11 arriva Muti

News
classica
Riccardo Chailly (Foto Brescia Amisano)
Riccardo Chailly (Foto Brescia Amisano)

L'idea che la Scala riaprisse l'11 maggio coi Wiener diretti da Riccardo Muti non è stata gradita dai sindacati, che hanno chiesto alla sovrintendenza una serata aggiuntiva, affidata al direttore musicale in carica, Riccardo Chailly sul podio dell'organico del teatro. Il concerto avverrà il 10 maggio con la probabile presenza del coro, che occuperà come già successo i palchi, quindi niente pubblico in sala. O almeno ridottissimo. Qualche tensione fra i lavoratori e il sovrintendente comunque c'è stata, perché nei giorni scorsi Meyer era rimasto sul vago nel parlare dell'appuntamento con Muti, mentre sul sito dell'orchestra viennese era già comparsa la notizia.

Morale avrà luogo una staffetta diplomatica, con Chailly il 10 e l'11 maggio Muti. Mentre è confermato il concerto in steaming diretto da Noseda l'8 maggio e a metà mese la presenza sul podio di Daniel Harding.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Presentata a Venezia la nuova stagione del Centro di musica romantica francese: si apre con la musica all’epoca di Napoleone Bonaparte

classica

Si svolgerà giovedì 16 settembre all’Università “La Sapienza” di Roma

classica

Al via il 21 settembre la XXVII edizione dedicata a Beethoven | IN COLLABORAZIONE CON RASSEGNA MUSICA E LETTERATURA