Aroldo torna al Galli di Rimini

Il 27 e 29 agosto l’opera di Verdi ritorna nel luogo in cui fu rappresentata per la prima volta nel 1857

News
classica
Il Teatro Galli
Il Teatro Galli

Rimini si prepara al ritorno dell’opera verdiana Aroldo sul palcoscenico del Teatro Galli, vale a dire il luogo in cui avvenne la prima rappresentazione nell’agosto del 1857, in occasione dell’inaugurazione del teatro stesso. L’opera sarà allestita il 27 e 29 agosto 2021 (ore 21) in una coproduzione che vede il teatro di Rimini capofila, in collaborazione con i teatri Alighieri di Ravenna, Luciano Pavarotti di Modena e Municipale di Piacenza.

Il Teatro Galli, tornato al suo originario splendore nell’ottobre 2018, prosegue in questo modo il suo percorso verso il riconoscimento come settimo teatro di tradizione in Emilia-Romagna, dove già appartengono a questa categoria il Teatro Comunale di Ferrara, il Comunale di Modena, il Dante Alighieri di Ravenna, il Municipale di Piacenza, il Municipale di Reggio Emilia e il Regio di Parma.

Si tratta un Aroldo inedito, con una rilettura in chiave attuale, quello che si presenterà al pubblico nel nuovo allestimento.

A caratterizzare questa nuova produzione è il significativo coinvolgimento di artisti originari del territorio, a cominciare dal direttore Manlio Benzi sul podio dell’Orchestra Luigi Cherubini e del Coro del Teatro Municipale di Piacenza e dallo scenografo Edoardo Sanchi, che firma con Emilio Sala la regia e la drammaturgia di uno spettacolo che nella sua concezione intende riflettere anche la storia del teatro di Rimini.

Nella squadra coinvolta nell’allestimento troviamo Isa Traversi alla cura dei movimenti scenici, Giulia Bruschi (scene), Elisa Serpilli (costumi), Nevio Cavina (luci), Matteo Castiglioni (video e proiezioni). In scena i cantanti Antonio Corianò (Aroldo) Lidia Fridman (Mina) Michele Govi (Egberto) Adriano Gramigni (Briano), Cristiano Olivieri (Govino),

L’opera – presentata in videoconferenza dalla sede della Regione Emilia-Romagna alla presenza dell’assessore regionale alla Cultura e Paesaggio Mauro Felicori, del sindaco di Rimini Andrea Gnassi, dell'assessore alla Cultura del Comune Giampiero Piscaglia e del direttore d’orchestra Manlio Benzi – sarà anche trasmessa in diretta il 27 agosto sulla piattaforma Opera Streaming, progetto della Regione Emilia-Romagna, coordinato del Teatro Comunale di Modena. Sarà visibile gratuitamente sul canale YouTube di OperaStreaming e accessibile dal sito internet www.operastreaming.com. Lo spettacolo resterà disponibile in differita per i sei mesi successivi.

Informazioni: www.teatrogalli.it.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Il Festival della Nazioni dal 20 agosto al 18 settembre

classica

Parte oggi, 29 luglio, la XVI edizione della manifestazione che porta la musica nel cuore della campagna toscana fino all’11 dicembre

classica

Dal 28 agosto al 12 settembre il festival Vicenza in Lirica omaggia Mozart a 250 anni dal primo viaggio in Italia