Annunciata la nuova stagione del Teatro Comunale di Bologna

Grandi interpreti e abbonamenti a prezzi di favore per la sala felsinea

News
classica
Otello (Foto Andrea Renzi)
Otello (Foto Andrea Renzi)

 Il prossimo 29 gennaio Tosca, diretta da Daniel Oren, aprirà la nuova stagione del Teatro Comunale di Bologna, che vede in cartellone dieci titoli, di cui sette nuove produzioni assolute.

La nuova direttrice musicale Oksana Lyniv dirigerà il I atto della wagneriana Walküre per l’Anteprima di Stagione e Iolanta (ultima opera di Čajkovskij) in forma di concerto e Andrea Chénier di Giordano.

Ci saranno poi per la prima volta nella storia del TCBO Ariadne auf Naxos, con Juraj Valčuha sul podio e la regia di Paul Curran e Lohengrin ideato da Luigi De Angelis e diretto da Asher Fisch.

L’ampia proposta del teatro felsineo punta su alcuni capolavori del repertorio italiano e mitteleuropeo dell’Otto-Novecento, messi in scena da affermati registi quali Paul Curran, Hugo De Ana, Barbe & Doucet, Gabriele Lavia, Luigi De Angelis (Fanny & Alexander). Tra gli interpreti vocali, alcuni tra coloro maggiormente in primo piano nel panorama internazionale come Gregory Kunde (tre volte ospite del cartellone), María José Siri, Meagan Miller, Markus Werba, Olga Peretyatko, Roberto Frontali e Mariangela Sicilia.

Rai Radio3 continuerà a trasmettere in diretta e in differita gran parte degli spettacoli.

Inoltre il  TCBO si dichiara intenzionato ad andare incontro alle esigenze del pubblico, dedicando particolare attenzione ai giovani Under30 con la formula di abbonamento “yoU30” (oltre a quelli tradizionali  Completi, Opera Nuova, Under30, Over65 e Mini Abbonamenti Domenica e Serale) che saranno disponibili a partire dal 30 novembre 2021, mentre i biglietti per singoli titoli lo saranno dal 21 dicembre 2021.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Una nuova stagione concertistica all’Auditorium Lo Squero e diversi concerti di musiche orientali

classica

L’attuale sovraintendente della Staatsoper di Berlino sostituirà Andreas Homoki all’Opernhaus di Zurigo dal 2025

classica

A Salisburgo presentato il programma del Festival di Pentecoste diretto da Cecilia Bartoli che sarà dedicato alle musiche ispirate alla città iberica