L'estate di Santa Cecilia

Roma: da Morricone a Ughi

News
classica
Il 23 giugno un gala Gershwin diretto da William Eddins chiude la stagione sinfonica dell'Accademia di Santa Cecilia, la cui attività concertistica prosegue però fino a luglio inoltrato con una serie di tre concerti dal programma popolare tipicamente estivo. Il 2 luglio Ennio Morricone, che aveva dovuto annullare per motivi di salute il suo precedente impegno romano, sale sul podio per dirigere sue musiche per il cinema e anche un suo lavoro per la sala da concerto, "Meditazione Orale", su testo di Pier Paolo Pasolini, che sarà anche la voce recitante, naturalmente registrata. Il 9 sono di scena Igudesman & Joo (nella foto), celebre duo ribelle ad ogni schema, le cui performance sono un'esplosiva miscela di musica classica, commedia e cultura pop. In quest'occasione ripropongono in versione "big"il loro show più noto, "Nightmare Music", con un'intera orchestra sinfonica insieme a loro sul palco. Il terzo e ultimo appuntamento (23 luglio) vede come protagonista Uto Ughi, impegnato in musiche di Beethoven, Saint-Saëns e Sarasate, intervallate da sinfonie di Rossini e dal "Bolero" di Ravel, con l'orchestra di Santa Cecilia diretta da George Pehlivanian.

m.m.

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

La scomparsa del baritono: aveva 55 anni

classica

Napoli: Fanciulla del West diretta da Valčuha

classica

Nicola Sani lascia “consensualmente” l’incarico; proposto come sostituto Fulvio Macciardi