Vacanze mozartiane

“Così fan tutte” all'Opera di Firenze con la regia di Mariani

Recensione
classica
Teatro dell'Opera di Firenze
Wolfgang Amadeus Mozart
18 Ottobre 2015
La buca dell'orchestra avvolta nella luce blu è diventata una piscina, in scena c'è un'elegante vita balneare e sportiva molto glamour anni Cinquanta, con i personaggi che fanno ginnastica o si abbandonano disinvoltamente su sdraio a righe bianche e blu: all'Opera di Firenze - stavolta gremita - il nuovo allestimento di “Così fan tutte” con la regìa di Lorenzo Mariani, le scene di Maurizio Balò, i costumi deliziosi di Silvia Aymonino, propone una brillante ideazione Novecento che risulta nell'insieme piacevole e briosa anche se talvolta un po' sovraffollata di figuranti e controscene, spettacolo che alla ribalta finale ha avuto qualche contestazione isolata ma una buonissima accoglienza complessiva. Del tutto senza riserve e meritato, invece, il notevole successo della componente musicale. Roland Böer guida dal podio e dal fortepiano dei recitativi un Mozart affilato, leggero ma energico, agile ma capace di assecondare le pieghe preziose della psicologia mozartiana, di ottima calibratura fra voci e ricchezze strumentali, fra i cui pregi mettiamo anche un gusto della rifinitura del recitativo accompagnato di grande scuola. Pur felicemente partecipi dell'impostazione disinvolta della regìa e del tutto a loro agio in calzoncini e costumi da bagno, i protagonisti non mancano l'appuntamento con i loro grandi momenti vocali, tra cui segnaliamo in particolare l'eccellente esecuzione di Juan Francisco Gatell – Ferrando di “Un'aura amorosa” e la nobile eleganza del rondò di Fiordiligi – Carmela Remigio, ma estendiamo la lode anche agli altri, Anna Goryachova, Dorabella, Simone Alberghini, Guglielmo, Giulia Semenzato, estrosa Despina, Omar Montanari, Don Alfonso, e agli ottimi coro e orchestra. Repliche con questo e altro cast fino al 27 ottobre.

Note: foto Simone Donati – Terra Project – Contrasto

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

classica

Da Atene a Ravenna, le “Vie dell’Amicizia” nel nome di Beethoven

classica

Ingolstadt: la violinista è la direttrice artistica del festival

classica

Bruxelles: Il ratto dal serraglio per il Festival Midsummer Mozartiade