Gambetta in Canada

Al Teatro della Corte di Genova torna la grande musica acustica

Recensione
world
Acoustic Night Genova
03 Maggio 2012
Le Acoustic Nights, appuntamenti annuali con le corde mondiali folk e popular ideati dal chitarrista Beppe Gambetta e da Federica Calvino Prina hanno già doppiato la boa del decennale, anche con un cd antologico che ne riporta il meglio. Diamo conto qui della dodicesima edizione della tre giorni al genovese Teatro della Corte, interamente dedicata al Canada. Gambetta ha, come di consueto, riunito sul palco timbri e voci diverse: il solido e raffinato cantautore James Keelaghan, a rappresentare il Canada anglofono che ci ha donato talenti come Joni Mitchell o Leonard Cohen, il violinista André Brunet ed il chitarrista Eric Beaudry (impegnato spesso al bouzouki), invitati per fornire uno spaccato della imponente tradizione musicale francofona, quella che ha non pochi legami con la vecchia Europa della musica gaelica e “celtica”. Il tratto musicale più sorprendente del folk del Québec è che chi è impegnato alle corde e/o al canto contemporaneamente accompagna lo svolgersi del profilo melodico con un serratissimo battito di entrambi i piedi, generando un tappeto ritmico martellante: nella serata canadese ce n'è stata ampia dimostrazione, per la sorpresa e la gioia di una sala come al solito strapiena. Il giovane Eric Beaudry è anche ricercatore etnomusicologo: dagli archivi trae magnifiche melodie dimenticate e le ripropone con mano sicura e voce potente: come nella struggente "Peau d'argent", in apertura di concerto. Ma il bouzouki in accordatura aperta può anche diventare un formidabile veicolo per reel travolgenti, lo stesso campo d'azione del virtuosistico violino di Brunet. Gambetta (per la prima volta impegnato anche al basso elettrico) ha guidato il tutto con la consueta grazia sorridente: dedicando ai grandi compagni di palco la sua struggente "Acadian Dream".

Interpreti: Beppe Gambetta, James Keelaghan, Eric Beaudry, André Brunet

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

world

A Modena l’ex voce dei Madredeus ha incantato il pubblico del festival L’Altro Suono

world

Alla Biblioteca Vallicelliana di Roma il duo Tarek Abdallah e Adel Shams el-Din per l’ISMEO-Associazione Internazionale di Studi sul Mediterraneo e l'Oriente

world

Al FolkClub di Torino Napoli sabauda, Torino borbonica, con il trio Luca Morino, Cristina Vetrone e Lorella Monti