Dolomiti in compagnia

Per i venticinque anni di Itinerari, Folk il debutto dell'Orchestra Popolare delle Dolomiti

Recensione
world
Itinerari Folk Trento
09 Luglio 2012
Non nasconde la soddisfazione il direttore Mauro Odorizzi presentando al Giardino S. Chiara di Trento il CD Book Nota [i]Ballabili antichi per violino o mandolino, un repertorio dalle Dolomiti del primo ‘900[/i], appena realizzato da Roberto Tombesi, Francesco Ganassin e Tommaso Luison: un cd con 34 melodie fra le oltre 100 rinvenute da Manuela De Luca Valente in un libretto ritrovato a S. Vito di Cadore, oltre a preziosi saggi e le trascrizioni di tutti i brani. Un tesoro che l'Atelier Calicanto ha voluto condividere con venticinque musicisti da alcuni dei gruppi più rappresentativi del territorio dolomitico, dando vita ad un inedito ensemble, l'Orchestra Popolare delle Dolomiti, forte di una nutrita sezione di plettri (mandolini, mandole, chitarre), una sezione di archi (violini, violoncelli e contrabbasso), una sezione di fiati (traverso, ottavino, [i]schwegelpfeife[/i], cornamuse, flauti dritti, ocarine), arpa, zither, organetto diatonico, armonium, percussioni tradizionali e domestiche. E le voci, quella solista e sempre ispirata di Claudia Ferronato, in bell'evidenza in brani come "Guarda la luna" (dell'arpista Alessandro Tombesi), ma anche nel dialogo con il contrabbasso di Giancarlo Tombesi sulle note amare di "Ponte de Priula" o con la splendida voce di Alessandra Bertazzo. In equilibrio con gli episodi narrativi sono i numerosi ballabili che animano i ballerini dall'inizio alla fine del concerto: dalle gavotte, ai valzer, alle manfrine, alle monferrine, alle quadriglie, arrangiati e diretti, attingendo con sapienza dall'ampia paletta di colori acustici, da un timido, ma impeccabile Francesco Ganassin, una bic rossa al posto della bacchetta e piena sintonia con un'orchestra sempre concentrata, divertente e poetica: «Le Dolomiti si suonano insieme: in compagnia si va più lontano».

Interpreti: 24 musicisti dei seguenti gruppi: Abies alba (Trentino), Altei (Belluno), Alessandro Tombesi ensemble (Veneto), Bandabrian (Veneto), Calicanto (Veneto), Compagnia del fil de fer (Trentino), Mideando string quintet (Veneto), Pasui (Alto Adige/Sudtirol), Quartetto Neuma (Trentino); CLAUDIA FERRONATO: voce; MODESTO BRIAN: violino; ANDREA FERLINI: violino; MAURO ODORIZZI: violino; BRUNO SCANAGATTA: violino; ANNAMARIA MORO: violoncello; ENRICO COCCO: violoncello; MATTIA VALER: violoncello; GIANCARLO TOMBESI: contrabbasso; ALESSANDRO TOMBESI: arpa tirolese; FRANCESCO GANASSIN: armonium, clarinetto; NICOLA ODORIZZI: organetto; SANDRO DEL DUCA: flauto dolce, cornamusa; FRANCO SUSINI: flauto traverso, ottavino, cornamusa; SANDRO MACULAN: tromba; ALESSANDRA BERTAZZO: mandolino; SANDRO BONI: mandolino; ANDREA DA CORTÀ: mandolino, banjo, cornamusa, concertina; MIRKO SALTORI: mandolino; STEFANO SANTANGELO: mandolino, mandola; ROBERTO TOMBESI: chitarra a 12 corde, cetra, armonica, percussioni; MAURIZIO TOMASI: chitarra; FRANCESCO FABIANO: tecnico del suono.

Direttore: Francesco Ganassin

Se hai letto questa recensione, ti potrebbero interessare anche

world

Edizione speciale per il Festival Musicale del Mediterraneo di Genova

world

L’associazione Frame Drums Italia alla scoperta dei tamburelli italiani nelle Marche

world

Tre giorni di musiche per il festival valdostano della famiglia Boniface