Vita Nuova per strumento solo

Firenze: la rassegna di Contempoartensemble il 22 e il 30 giugno

News
classica
Un concerto del Contempoartensemble (Foto Camilla Riccò)
Un concerto del Contempoartensemble (Foto Camilla Riccò)

NEW LIFE ossia “Isolamento e musica ai tempi del lockdown a settecento anni dalla morte di Dante” è la manifestazione in due concerti che il Contempoartensemble propone il 22 e 30 giugno 2021 nel Chiostro dell'Accademia di Belle Arti a Firenze alle ore 19, concerti introdotti da conversazioni con i critici musicali Gregorio Moppi e Francesco Ermini Polacci (distanziamento e mascherine come da norme vigenti). C’è dietro un’idea molto centrata sul presente, perché la “vita nuova” è declinata, sì, in senso dantesco, con le letture dell’attore Marcello Prayer dal ben noto testo dell’Alighieri, ma soprattutto come invito a ripartenze e riaperture anche per la musica contemporanea, di cui da sempre Contempoartensemble si occupa con le sue rassegne, però stavolta riflettendo sulla dimensione dell’isolamento, la condizione del giovane Dante quando nella sua cameretta era visitato da sogni e visioni, ma qui chiaramente inteso come “assolo”, vocale o strumentale. Si tratta infatti di pezzi tutti per un solo esecutore, chiesti da Contempoartensemble a un bel parterre di parecchi compositori di diverse generazioni, che avranno come esecutori Ivano Battiston, fisarmonica, Duccio Ceccanti, violino, Anna Serova, viola, Vittorio Ceccanti, violoncello, Alda Caiello, voce, Roberto Fabbriciani, flauto, Giovanni Riccucci, clarinetto. Ecco i due programmi: Peter Maxwell Davies A Last Postcard from Sanday per violino solo, Riccardo Panfili Waldgang per violino solo, Marco Quagliarini Orme per viola sola, Roberta Vacca Iol per viola sola, Matteo D’Amico Fisabach Divertimento per fisarmonica sola, Daniela Terranova A fleeting image in the moving water per violoncello solo, Silvia Colasanti Lamento per violoncello solo, Marco Lena Tre studi sull’isolamento per violino solo, Vittorio Montalti Frammento per viola sola, Azio Corghi Tang’Jok-jaloux per viola sola, Nicola Sani Il cello in una stanza per violoncello solo, Gianluca Ulivelli D(iafonie) P(er) C(anti) M(usicali) per fisarmonica sola e supporto audio cd (22 giugno);ancora Peter Maxwell Davies,  Little Tune for Vittorio in Maremma per violoncello solo, Ivan Vandor Impromptu miniature per violoncello solo, Marcello Panni Due scherzi musicali su testi di Federico Sanguineti per voce sola, Sally Beamish The Parting Glass per clarinetto solo, Salvatore Frega Lunar Sensation per clarinetto solo, Gianluca Verlingieri Time-Lapse (dal dramma per musica "The Courtship" per un violinista in movimento) per violino solo,  Carla Magnan Di Notte per flauto solo, Andrea Portera La Gabbia Onirica delle Ragnatele per flauto solo, Marcello Panni Madrigale su testi di Federico Sanguineti per voce sola, Vito Palumbo Skin I per violino solo, Carla Rebora In a dry season Here I am, among windy spaces per flauto solo, Maurilio Cacciatore Breve IV per clarinetto solo, Carlo Boccadoro Dalla Memoria per violoncello solo, Fabio Vacchi Sonatina IV per violoncello solo.  Ingresso libero fino a esaurimento posti ma su prenotazione obbligatoria:  Whatsapp o SMS al numero 3291124661 oppure via e-mail a prenotazioniplayout@gmail.com

info www.contempoartensemble.com - www.estatefiorentina.it

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Presentata a Venezia la nuova stagione del Centro di musica romantica francese: si apre con la musica all’epoca di Napoleone Bonaparte

classica

Si svolgerà giovedì 16 settembre all’Università “La Sapienza” di Roma

classica

Al via il 21 settembre la XXVII edizione dedicata a Beethoven | IN COLLABORAZIONE CON RASSEGNA MUSICA E LETTERATURA