A Vienna record di spettatori per l’opera 

La Staatsoper di Vienna presenta dati molto positive su presenze e incassi nella scorsa stagione 

News
classica
La Staatsoper di Vienna
La Staatsoper di Vienna

Che la Staatsoper di Vienna goda di ottima salute lo dicono le cifre sulla scorsa stagione diffuse dal massimo teatro lirico della capitale austriaca. Nella stagione 2018/19 sono stati 281 gli spettacoli sulla scena principale con una percentuale di occupazione del teatro del 99,1% (99,39% per le sole rappresentazioni liriche), uno dei più elevati a livello internazionale, e in aumento rispetto al 98% della scorsa stagione con 292 spettacoli. In totale la Staatsoper ha prodotto 384 serate di spettacolo, un calo rispetto alle 402 del 2017/18, viste da 628mila spettatori contro i 609mila della stagione precedente. Solidamente legata al sistema di repertorio, la Staatsoper ha proposto 61 titoli d’opera diversi, dei quali 10 sono state le nuove produzioni di opera, balletto e opera per bambini. 

Molto elevati anche gli incassi dal botteghino, che nella scorsa stagione hanno raggiunto i 38,1 milioni di euro, anche in questo caso in aumento rispetto ai 35,5 milioni di euro della stagione precedente. 

Lascia un teatro dai fondamentali molto sani il sovrintendente uscente Dominique Meyer, giunto all’ultima stagione in partenza per il Teatro alla Scala. Sono in molti a chiedersi se il suo successore designato Bogdan Roscic, un passato come critico di musica pop e manager discografico per Decca e Sony Classical, saprà fare altrettanto. 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Gatti sul podio per Brahms e Schumann

classica

Torino: sette concerti dal 18 giugno su Radio3

classica

Fra il 1 e il 30 agosto a Salisburgo ci sarà un festival in formato ridotto, mentre l’edizione del centenario è rinviata al 2021