Tutte le musiche della Cini 

Presentato il programma 2020 delle attività della Fondazione “Giorgio Cini” di Venezia 

News
classica
L'isola di San Giorgio
L'isola di San Giorgio

Il Consiglio Generale della Fondazione “Giorgio Cini” ha approvato il programma delle iniziative culturali per il 2020. Nel ricco calendario di iniziative, numerose quelle dedicate alla musica, con oltre 20 concerti, workshop e seminari. 

Nel nuovo anno L’Auditorium “Lo Squero”, inaugurato nel 2017 nell’Isola di San Giorgio, ospiterà oltre 20 concerti organizzati in collaborazione con i partner delle scorse stagioni. Asolo Musica propone un calendario di 12 concerti dal 1febbraio dedicato in gran parte all’integrale dei quartetti di Ludwig van Beethoven con il Quartetto di Venezia, formazione in residenza alla Fondazione “Giorgio Cini” fin dal 2017. Dal 21 gennaio per il secondo anno torna ARCHIPELAGO organizzato dall’Associazione Le Dimore del Quartetto in collaborazione con la Fondazione Gioventù musicale d’Italia e la Fondazione Walter Stauffer. Anche nella prossima stagione i 7 concerti avranno per protagonisti giovani artisti in residenza alla Fondazione “Giorgio Cini”. In programma inoltre il 20 maggio e 20 giugno due concerti con i vincitori del Concorso internazionale per complessi da camera con pianoforte “Premio Trio Trieste” in collaborazione con l’Associazione Chamber Music di Trieste. Infine, il 15 novembre torna l’appuntamento con le musiche di Antiruggine, laboratorio culturale creato da Mario Brunello che da oltre dieci anni promuove un’idea di cultura trasversale aperta diverse discipline. 

Fra i numerosi seminari e convegni internazionali organizzati dai diversi Istituti e Centri di Ricerca in seno alla Fondazione, si segnalano il quinto appuntamento con le “Musiche (e musicologie) del XXI secolo” dedicato ai concetti di locale e globale applicati alla produzione musicale (23 –  25 gennaio), il convegno “Barbara Strozzi (1619-1677) – Musica e discussione nella Venezia del Seicento (4-5 marzo), “I suoni del documentario italiano: 1945-1975” (5-7 novembre) e la conferenza “European Ethnomusicology during the Cold War: East and West” in autunno. Confermati anche nel 2020 i Corsi di perfezionamento sull’interpretazione della musica Antonio Vivaldi oltre a due Seminari di Musica Antica ‘Egida Sartori e Laura Alvini’ diretti da Pedro Memelsdorff: “Antonio Caldara in Venice and Vignanelo (1709-1716)” e “Ivan Khandoshkin e la musica alla corte di San Pietroburgo (1762-1796)”. In programma inoltre la IX edizione del Seminario di alta formazione sulla musica ottomana, diretto da Kudsi Erguner, “Sacred Songs from Istanbul”. In programma anche due workshop dedicati a “Le Sonate op. 31 di Beethoven: genesi, analisi, esecuzione” (4-6 dicembre) e “Armonia e forma nei quartetti per archi di Bruno Maderna e Giacomo Manzoni” (12-13 giugno). 

Continua l’impegno della Fondazione “Giorgio Cini” nella valorizzazione del patrimonio monumentale, artistico, materiale e immateriale custodito sull’Isola di San Giorgio Maggiore, anche grazie al processo di digitalizzazione dei suoi ricchissimi archivi e al nuovo centro ARCHiVe – Analysis and Recording of the Cultural Heritage in Venice, realizzato con il contributo del britannico Helen Hamlyn Trust. 

 

Se hai letto questa news, ti potrebbero interessare anche

classica

Al Wow Spazio Fumetto di Milano tre tavole originali dedicate alla eroina pucciniana in occasione della prima scaligera 

classica

Cecilia Bartoli nominata alla direzione dell’Opéra di Montecarlo dal 2023 

classica

Dopo 31 anni al vertice della prestigiosa rassegna arrivano le dimissioni della fondatrice e attuale Presidente